Barzago e Missaglia entrano a far parte del Consorzio Villa Greppi

Dal 1° gennaio 2021 l'ingresso in qualità di Amministrazioni consorziate. Per Missaglia, tra i soci fondatori, si tratta di un ritorno. Marta Comi: «ora 19 enti, cambio di rotta positivo»

Il presidente del Consorzio Marta Comi

I comuni di Barzago e Missaglia entrano nel Consorzio Brianteo Villa Greppi. A partire dal primo gennaio 2021, l'ente brianzolo che ha sede a Villa Greppi di Monticello Brianza accoglierà al suo interno i due nuovi comuni, concludendo definitivamente l'iter di passaggi istituzionali necessari per l'ingresso e arrivando a contare 11 amministrazioni consorziate nel Lecchese e sei nel Monzese. Un percorso che sabato 26 settembre ha portato l'assemblea di soci dell'ente ad approvare all'unanimità la richiesta di adesione, procedendo con la modifica dello statuto consorziale e con la conseguente riformulazione delle relative quote.

«L'ingresso dei due nuovi comuni di Missaglia e Barzago, votato all'unanimità dall'assemblea del Consorzio, segna certamente un momento significativo - commenta il presidente del Consorzio Villa Greppi Marta Comi - per la collaborazione territoriale tra amministrazioni pubbliche e per la crescita culturale del territorio. Con questi due ingressi, che si aggiungono a quello di Correzzana dell'anno scorso, portiamo a 19 il numero degli enti soci, un livello che da tempo il Consorzio non vedeva. Come Consiglio di amministrazione siamo molto soddisfatti del percorso che abbiamo fatto per arrivare a riaggregare nuovi comuni, un cambio di rotta positivo che mi auguro possa continuare ancora. Voglio infine rivolgere a nome di tutto il Consorzio un caloroso benvenuto alle amministrazioni di Missaglia e Barzago, che entreranno formalmente dal primo di gennaio, ma con le quali iniziamo a collaborare da subito».

Ceroli: «Arricchimento dell'offerta culturale»

Barzago, che negli ultimi tre anni ha già avuto modo, in qualità di comune "convenzionato", di sperimentare l'alto livello dei servizi culturali e di formazione offerti dal Consorzio, da alcuni mesi si è impegnato nel tramutare la convenzione in un effettivo ingresso. «L'adesione del Comune di Barzago al Consorzio Villa Greppi - commenta, infatti, il sindaco Mirko Ceroli - rappresenta una tappa importante nell'iter iniziato nel 2016, quando l'Amministrazione comunale ha siglato la convenzione: è un'occasione che permetterà al Comune di Barzago di beneficiare di iniziative culturali di alto livello e che permetterà l'arricchimento dell'offerta culturale per i cittadini. Si tratta di un punto del nostro programma elettorale che va a segno». «La scelta, maturata dopo aver sperimentato questi benefici come comune convenzionato, pone la cultura - aggiunge l'assessore alla Cultura Francesca Mantonico - come priorità all'interno della nostra azione amministrativa; pertanto siamo orgogliosi di continuare la collaborazione con il Consorzio Villa Greppi e ringraziamo tutti, il presidente Marta Comi, il Consiglio di amministrazione, le Province e i Comuni, per aver accettato la nostra richiesta di adesione».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Crippa: «Porteremo un forte contributo»

Diverso il caso di Missaglia, che sceglie ora di tornare a far parte di un ente di cui è stato socio fondatore. «Fin dall'inizio del nostro insediamento avvenuto nel 2012 - spiega il Sindaco Bruno Crippa - l'adesione, o meglio il rientro del Comune di Missaglia nel Consorzio Brianteo di Villa Greppi, stava nel programma amministrativo presentato ai cittadini. Era un programma ambizioso, con obiettivi precisi che abbracciava un decennio: mancava questa ultima decisione per completarlo. Il progetto, le proposte, guardavano Missaglia non solo nei suoi confini, ma nei suoi potenziali sviluppi su tutti i fronti. Ed è ciò che abbiamo fatto. Compartecipiamo al Consorzio anche perché siamo sempre stati curiosi di imparare cose nuove, riscoprire la bellezza di lavorare insieme, di sviluppare relazioni con le persone e con le idee. Il mio ruolo di vicepresidente della Provincia di Lecco con la Delega alla Pianificazione Territoriale e prima ai Parchi e Ambiente ha senza alcun dubbio consolidato questa adesione. Il Comune di Missaglia è stato uno dei fondatori del Consorzio e siamo convinti che con la nostra quota di riparto stimata nel 4,70% porteremo un forte contributo. Un'adesione convinta, che sarà completata con un progetto che metterà in sintonia sul piano delle proposte culturali Villa Greppi e il Monastero della Misericordia, individuando l'ex Convento come polo territoriale per le arti visive, mostre, cinema, teatro, collezioni permanenti, come eccellenza in questo campo. Il Consorzio Brianteo di Villa Greppi, infine, è anche una Scuola Superiore di alto livello, che promuove attività di formazione permanete, dove è previsto su un'area già definita il progetto per una bellissima Scuola nuova. Va costruita. Ci vogliamo impegnare anche noi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Oggiono: incidente in via per Molteno, giovane finisce in ospedale in gravi condizioni

  • Nuovo Dpcm: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Coronavirus, il punto: oltre cento tamponi positivi, nel Lecchese superata quota quattromila. "Manzoni": tre posti liberi nei reparti

  • Ordinanza regionale sotto accusa, Gattinoni: «Ci era stata consegnata una bozza diversa per la Dad»

  • Ospedale di Lecco, «in caso di necessità pronti ad accogliere 200 pazienti covid»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento