Bellano, riapertura di scuole e asilo: «Messe in campo tante azioni»

Intervento del consigliere delegato all'Istruzione del Comune di Bellano Clementina Leone. «Seguite tutte le normative per la sicurezza in ambito covid»

Il Municipio di Bellano

La pandemia da Covid-19 ha messo a dura prova anche la riapertura dell'asilo e delle scuole di Bellano. Un inizio che è stato reso possibile solo grazie a una stretta collaborazione tra i diversi soggetti coinvolti.

«Il 7 settembre ha preso il via il nuovo anno per la Scuola dell'Infanzia Tommaso Grossi di Bellano - spiega il consigliere delegato all'Istruzione del Comune di Bellano Clementina Leone - un riavvio delle attività sicuramente difficile, ma che, insieme al nuovo CdA dell'asilo, abbiamo reso possibile. Per questo l'Amministrazione ha elargito un contributo straordinario Covid di 25mila euro per permettere l'assunzione di una nuova maestra e l'acquisto di nuovi arredi. Grazie all'impegno della coordinatrice personale, è stato possibile anche ampliare l'orario previsto aprendo una finestra di "preasilo" con l'apertura dalle 8 alle 8.30 per un massimo di 20 bambini così da aiutare le famiglie con genitori che
lavorano».

La scuola è ripresa. Esaminati due operatori scolastici su tre, quattro in quarantena

«Oggi (lunedì, ndr) invece è stato il turno dell'avvio delle lezioni per la scuola primaria e secondaria - continua il delegato Leone - e sono davvero tante le azioni messe in campo, in collaborazione con l'Istituto, per garantire l'avvio e farlo seguendo tutte le normative di sicurezza per alunni e personale. Abbiamo abbattuto diversi muri divisori per recuperare spazio e garantire il distanziamento; abbiamo attrezzato e destinato il Palasole per garantire la mensa, acquistando nuovi tavoli, che arriveranno tra circa un mese, e le 160 borracce necessarie, integrando anche l'assistenza per lo spostamento alla mensa e durante il pasto; il progetto musicale sarà reso possibile destinando il Cinema alla mattina per la primaria e al pomeriggio per la secondaria; abbiamo provveduto all'acquisto di 300 sacche personali per tutto l'istituto per riporre la giacca che non può più essere appesa fuori dall'aula; un gravoso e intenso impegno è stato necessario per programmare e garantire il trasporto scolastico alla luce della normativa covid anche destinando ulteriori risorse economiche per esternalizzare il servizio; i nostri dipendenti comunali hanno collaborato per sgombrare la scuola e spostare gli arredi; è stata fornita una nuova app per il servizio mensa e nei prossimi mesi nella stessa app verrà inserita la possibilità di effettuare anche il pagamento per il trasporto; abbiamo realizzato la segnaletica in cortile e negli spazi adiacenti per la suddivisione delle classi in attesa di entrare a debita distanza, infine, abbiamo donato alla scuola 1.200 mascherine (4 per ogni alunno) in attesa di quelle in arrivo dal Ministero».

Da ottobre a Vendrogno scatta la raccolta dei rifiuti porta a porta

Il delegato all'istruzione del Comune di Bellano ha poi voluto salutare studenti e personale scolastico: «Cari ragazzi, si riparte, inizia un nuovo anno scolastico! Dopo lunghi mesi di esperienze che vi hanno duramente messo alla prova, ritroverete i vostri compagni e i vostri insegnanti: potrete finalmente parlare con loro senza l'ausilio di un microfono, anche se protetti da una mascherina indispensabile per garantire la vostra sicurezza. Troverete però una scuola diversa: ingressi separati e aule diverse, nuove regole e comportamenti da seguire, ma so che riuscirete ad affrontare al meglio questo nuovo inizio, perchè in questi mesi avete già affrontato molti cambiamenti e saprete superare anche questa nuova sfida! Il più sincero augurio di buon lavoro da parte mia e dell'Amministrazione Comunale va alla nuova Dirigente, al personale docente e non docente. A loro un grande ringraziamento per la forte e stretta collaborazione che ha permesso di riaprire la nostra scuola garantendo la sicurezza degli studenti modificando, in pochi mesi, l'edificio scolastico per consentire la didattica in presenza. Un pensiero finale va a tutte le famiglie a cui auguro di vivere, anche quest'anno, il primo giorno di scuola come quel momento magico che noi e i nostri figli ricorderemo per tutta la vita».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Comando della Polizia Locale: colpo di pistola, muore un giovane agente

  • Tragedia a Valgreghentino: giovane giardiniere muore travolto da un escavatore

  • Emergenza Covid: a San Girolamo chiese chiuse e Padri Somaschi in quarantena

  • Oggi a Villa San Carlo i funerali Ugo Gilardi, «Un ragazzo d'oro»

  • Lecco si sveglia in zona arancione: ecco cosa cambia dalla "rossa"

  • Regione Lombardia, Fontana conferma: «Da domenica saremo in "zona arancione". No al "liberi tutti"»

Torna su
LeccoToday è in caricamento