"Bione", quale futuro? Nigriello: «Oggi è un centro sportivo da terzo mondo, la città merita ben altro»

L'assessore durante il conviviale del Panathlon: «Il primo passo del progetto è nato dal dialogo con le società sportive»

Una parte dei lavori che stanno interessando il "Bione"

Quale futuro per il Centro Sportivo Comunale "Al Bione"? Ad illustrarlo, durante la conviviale del Panathlon Club Lecco, l’assessore allo Sport del Comune Roberto Nigriello che ha presentato il progetto di riqualifica parziale del centro sportivo. Un investimento di 2 milioni 810 mila euro, finanziato anche da Regione Lombardia, che permetterà alla struttura di avere un nuovissimo campo da calcio in erba sintetica con adeguate tribune, spogliatoi rinnovati e, non da ultimo, una nuova pista di atletica. Senza dimenticare l’importante intervento effettuato sui sottoservizi grazie a Lario Reti Holding. Non basta, però: basta pensare al palazzetto, dove pallavolisti e cestisti devono convivere con l'acqua piovana che, praticamente ogni giorno, penetra dal tetto e crea disagi non indifferenti.

«Una città come Lecco merita di avere un Centro Sportivo decoroso, e non da terzo mondo quale è il Bione allo stato attuale. Nonostante le sue condizioni nell’ultimo anno il centro ha visto 190 mila ingressi. In tutti questi anni si è detto tanto e fatto poco, vuoi per mancanze degli amministratori, anche per le lungaggini burocratiche. Questo è il primo passo di un progetto che è nato attraverso il dialogo con le società sportive e gli utenti del centro sportivo: loro sono stati i nostri interlocutori, perchè solo chi vive la struttura può dire cosa, oggettivamente, non va e aiutare a trovare la soluzione migliore». 

"Bione": avviati gli interventi aggiudicati con il bando comunale: le prime immagini

«I lavori stanno rispettando il cronoprogramma»

Proprio da un confronto con le società sportive calcistiche si è deciso di rifare il campo da calcio principale: «Non aveva la priorità, ma è il campo più ‘sentito’ e vissuto dagli atleti – ha spiegato Nigriello - sarà completamente rinnovata la pavimentazione, con erba sintetica, e realizzeremo una divisione tra il campo e la tribuna. Intendiamo omologarlo per ospitare le partite di Eccellenza». Il Bione avrà quindi una nuova pista di atletica: «Nonostante le condizioni di quella che siamo abituati a vedere, le squadre di atletica lecchese spesso sono sui podi delle principali competizioni. Sistemare la pista era improrogabile», ha detto Nigriello.

La pista sarà realizzata in colore blu (più resistente all’impatto dei raggi solari) e avrà sei corsie. Al termine della presentazione si è quindi parlato del futuro del Bione: «Questa prima parte di lavori dovrebbe essere completata entro il 4 dicembre, questi erano gli accordi con l’impresa – ha sottolineato Nigriello – il meteo purtroppo ha rallentato un po’ le cose, soprattutto per quanto riguarda la pista di atletica, ma stiamo rispettando il cronoprogramma. Inutile dire che molto resta da fare, ora come ora bisogna lavorare per portare a casa i finanziamenti necessari a completare la riqualifica. Spero che la prossima amministrazione, di qualunque colore politico sia, non smetta di impegnarsi su questo fronte».

In ultimo l’assessore ha promesso al Panathlon di portare in Comune la proposta del Club d'intitolare il “nuovo” Centro Sportivo a Renato Corbetta: «Penso che nessuno possa avere qualcosa in contrario, m'Impegno a portare la proposta in capigruppo per discuterla». Il prossimo appuntamento del Panathlon Club Lecco è il 10 dicembre presso l’NH Hotel per la tradizionale conviviale natalizia. Durante la serata verranno consegnati i ‘Premi Panathlon”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Comando della Polizia Locale: colpo di pistola, muore un giovane agente

  • Tragedia a Valgreghentino: giovane giardiniere muore travolto da un escavatore

  • Emergenza Covid: a San Girolamo chiese chiuse e Padri Somaschi in quarantena

  • Oggi a Villa San Carlo i funerali Ugo Gilardi, «Un ragazzo d'oro»

  • Le regole per Natale 2020: cosa succede con gli spostamenti tra regioni, il coprifuoco e il cenone

  • Controlli anticovid nel Lecchese: due esercizi lecchesi vengono chiusi, nove i cittadini sanzionati

Torna su
LeccoToday è in caricamento