Venerdì, 22 Ottobre 2021
Attualità Via dell'Eremo

Infermieri e operatori lecchesi: premio fino a 1250 euro nella busta paga di giugno

Lo ha deciso la Regione per coloro che hanno prestato servizio nei reparti Covid

È il frutto di un accordo raggiunto fra Regione Lombardia e le organizzazioni sindacali. Infermieri e operatori sanitari riceveranno un bonus una tantum nella busta paga di giugno del valore massimo di 1.250 euro, in base alle ore di lavoro nei reparti covid degli ospedali lombardi: «Le risorse – spiega il presidente Fontana - verranno distribuite a seconda del livello di coinvolgimento del personale nella lotta al coronavirus».

Ad oggi Regione Lombardia ha messo a disposizione 223 milioni di euro in incentivi per il personale sanitario. Di questi, 100 milioni sono andati alle Risorse Aggiuntive Regionali (il particolare riconoscimento stanziato per tutti i dipendenti del comparto sanitario - infermieri, tecnici e amministrativi - indipendentemente dal profilo e dalla qualifica), mentre 123 milioni sono andata a riconoscimenti speciali una tantum destinati ai lavoratori dei reparti covid, come nel caso del bonus infermieri. In queste ore l'assessore al welfare Giulio Gallera sta incontrando i rappresentanti della dirigenza medica per valutare un provvedimento simile anche con i loro aderenti.

«I medici ospedalieri riceveranno un bonus fino a 1.730 euro, gli infermieri e gli operatori sanitari del comparto fino a 1.250 euro come riconoscimento concreto e tangibile dell'impegno di questi mesi nella lotta al Covid-19», hanno aggiunto il presidente Fontana e l'assessore al Welfare, Giulio Gallera, a seguito dell'accordo raggiunto con i rappresentanti sindacali del personale del Comparto e, nella tarda serata di ieri, con quelli della Dirigenza Medica. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infermieri e operatori lecchesi: premio fino a 1250 euro nella busta paga di giugno

LeccoToday è in caricamento