rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Attualità Val San Martino / Via Edmondo de Amicis

Le barriere architettoniche viste dagli alunni: le loro impronte sugli ostacoli e un report al Comune

L'importante iniziativa è stata promossa dalle scuole del Pascolo: presentate all'Amministrazione le indicazioni per migliorare le strade della frazione: "Ottimo lavoro, ne terremo conto"

In un caldissimo pomeriggio di giugno, il sindaco di Calolzio Marco Ghezzi ha accolto in aula consiliare una nutrita rappresentanza degli alunni delle classi quarte e quinta della scuola primaria del Pascolo. Sono loro gli autori del progetto denominato “Sono unico.. siamo unici .....fare insieme” all'insegna dell'inclusione e del rispetto delle persone con disabilità contro ogni barriera, promosso in collaborazione con il centro Rugiada Cdd di Calolziocorte. A guidare i piccoli alunni Domenica Chirico, l'insegnante referente del progetto da più di 10 anni.

“Sono unico.. siamo unici .....fare insieme” il nome del progetto coordinato dalla prof Domenica Chirico

Barriere 1-2

Quest'anno le classi alte, 4°A, 4°B e 5° si sono dedicate allo studio del significato di “barriere architettoniche” imparando a riconoscerle mediante delle lezioni dedicate (grazie agli insegnamenti di Alberto Nava, presidente dell’associazione Lo Specchio e Pamela Maggi, Consigliere con delega all’abbattimento delle barriere architettoniche del comune di Calolziocorte) e a seguito di tre uscite nel quartiere, con le insegnanti Alessia Buttiglieri delle classi 4 e Amelia Liuzzo della 5.

I bambini, accompagnati dall’educatore massimo Dell’Oro oltre ad alcuni utenti del Centro Diurno Disabili, hanno apposto le loro impronte delle mani con alcuni colori per segnalare la gravità degli ostacoli incontrati, apprendendo e segnalando le difficoltà nel poter circolare nel quartiere e nelle vie che circondano la loro scuola, per chi abbia un minimo problema motorio, ma anche per chi abbia semplicemente un passeggino.

Barriere 2-2

A seguito di questa esperienza i ragazzi hanno relazionato il loro lavoro e lo hanno consegnato direttamente nelle mani del sindaco Ghezzi e del vicesindaco Aldo Valsecchi, che lo custodiranno nel loro ufficio a memoria dei futuri lavori da programmare, ad esclusione della via De Amicis e via Torquato Tasso, i cui lavori sono iniziati proprio in questi giorni.

Barriere 3-2

Un sentito ringraziamento a tutti i giovani alunni e ai docenti per il prezioso lavoro svolto è stato espresso dal Consigliere Pamela Maggi: "Hanno fatto davvero un ottimo lavoro, ne terremo conto. Intanto stiamo già intervenendo, come avvenuto in via Fratelli Calvi, per eliminare le barriere e per rendere più sicure strade e passaggi pedonali".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le barriere architettoniche viste dagli alunni: le loro impronte sugli ostacoli e un report al Comune

LeccoToday è in caricamento