rotate-mobile
Attualità Val San Martino / Piazza Vittorio Veneto

L'esordio in piazza del nuovo Consiglio di Calolzio: ecco giunta e obiettivi

Squadra confermata con qualche cambio di deleghe. Scarsa però la presenza dei cittadini dopo il dato già basso delle urne: "Dobbiamo lavorare per una maggiore partecipazione"

Il giuramento, la presentazione della giunta, i punti programmatici. Questi i momenti salienti del primo consiglio comunale di Calolziocorte post voto. L'esordio della nuova assise si è tenuto nella centralissima piazza Vittorio Veneto, davanti a un pubblico a dir la verità non certo numeroso. E proprio sul tema della partecipazione e del coinvolgimento della popolazione sono intervenuti alcuni consiglieri durante i lavori auspicando iniziative mirate a vivacizzare il tessuto sociale cittadino.

Già il voto aveva fatto registrare un'affluenza pari a solo il 47%, nonostante tre liste e diverse proposte in lizza. Il verdetto delle urne ha confermato la vittoria del sindaco uscente Marco Ghezzi  (Lega) e l'elezione dei seguenti consiglieri, quasi tutti presenti ieri nella prima assise.

Il Consiglio in piazza Veneto con l'intervento del sindaco.

I consiglieri eletti

Per la maggioranza: Aldo Valsecchi (Forza Italia), Cristina Valsecchi (Fratelli d'Italia), Tina Balossi (Lega), Fabio Mastroberardino (Fratelli d'Italia), Marco Bonaiti (Lega), Daniele Butti (Lega), Luca Caremi (Lega), Dario Gandolfi (Forza Italia), Eleonora Rigamonti (Lega), Silvia Bosio (Forza Italia) ed Ebe Pedeferri (Lega). Per l'opposizione: Sonia Mazzoleni (Calolzio Bene comune), Anna Bruna Frigerio (Calolzio Bene comune), Wilna De' Flumeri (Calolzio Bene comune), Cesare Valsecchi (Calolzio Bene comune) e Diego Colosimo (Cambia Calolzio). 

La platea di pubblico in piazza.

Assessori e deleghe

Il sindaco Marco Ghezzi ha quindi presentato la sua squadra segnata da una riconferma degli assessori uscenti, pur con qualche rimescolamento di deleghe. "La composizione della giunta comunale è la seguente" - ha detto il primo cittadino che terrà per sè bilancio, tributi, sport, commercio e società partecipate.

  • Aldo Valsecchi: vicesindaco e assessore con deleghe a edilizia privata, urbanistica, istruzione e servizi scolastici.
  • Celestina Balossi: assessore a servizi sociali, servizi cimiteriali, servizi demografici, diritti civili, pari opportunità e partecipazione.
  • Luca Caremi: assessore a polizia locale, sicurezza, trasporti, media, informatizzazione, transizione digitale, attuazione del programma.
  • Dario Gandolfi: assessore a lavori pubblici, territorio, viabilità, politiche del lavoro, manutenzione del verde, risorse umane, rapporti con la fondazione di Santa Maria del Lavello.
  • Cristina Valsecchi: assessore a turismo, tempo libero, grandi eventi, manifestazioni, associazioni, protezione civile, biblioteca e ambiente.

Spazio quindi a giuramento e primi interventi programmatici. "Ringrazio la cittadinanza che ci ha dato l'opportunità di continuare in questa avventura - ha dichiarato Ghezzi - Ringrazio tutti coloro che hanno deciso di votare per la nostra lista, ma anche tutti gli altri cittadini che pur non scegliendo noi sono andati a votare. Ribadisco che la mia intenzione è quella di essere il sindaco di tutti i calolziesi, quindi metto a disposizione tutto il tempo che ho per qualsiasi problema, così come ho fatto nei s anni precedenti. La porta del mio ufficio è sempre aperta".

Il giuramento del Consiglio comunale.

Ghezzi: "Ascolterò tutti, ma alla fine dovrò decidere, guardando al bene comune"

"L'intenzione è quella di dialogare con tutti - ha aggiunto il sindaco - di ascoltare la posizioni di tutti e poi, alla fine, di prendere una decisione. Una decisione che magari potrà non piacere ad alcuni e piacere ad altri. Ma alla fine il mio compito è anche quello di decidere e agire, perché ovviamente non tutti la pensano allo stesso modo. Formulo quindi un augurio di buon lavoro a tutti i consiglieri affinché possano lavorare bene, in modo proficuo e costruttivo nell'interesse di tutta la città di Calolziocorte".

I banchi della maggioranza.

"È doveroso da parte di tutti noi ringraziare ogni cittadino calolziese che con il proprio voto ha determinato la composizione di questo consiglio comunale - ha sottolineato Brunella Frigerio a nome della lista civica Calolzio Bene comune, area centrosinistra - A noi presenti la responsabilità di non deludere le aspettative e la stima degli elettori. Un sentito ringraziamento è rivolto a tutti quei cittadini che hanno dato fiducia alla nostra lista il cui numero è aumentato rispetto alla scorse elezioni. La riflessione interna ci ha portato a concludere che il programma e le persone proposte siano riuscite a dare una maggiore fiducia ai calolziesi, e ora tocca a noi il compito di coerenza rispetto a quanto dichiarato".

Anna Bruna Frigerio: "Sbagliato non prevedere deleghe a giovani e cultura"

Gli esponenti di Calolzio Bene Comune.

"Una promessa che dovrà dimostrarsi attraverso il coinvolgimento fattivo della popolazione in tutte le azioni concrete che il governo della città metterà in campo - ha proseguito l'esponente dell'opposizione - Al fine del raggiungimento di questi obiettivi auspico una parità di trattamento per tutti i consiglieri e una forte collaborazione tra tutti i membri del consiglio. Un augurio va ai componenti della Giunta, perchè possano svolgere al meglio il proprio ruolo nell'ottica della correttezza e della trasparenza degli atti amministrativi. Cogliamo però l'occasione per evidenziare con dispiacere la mancanza di delega alla cultura e alle politiche giovanili, secondo noi un evidente bisogno di questa città che da questo punto di vista si sta purtroppo impoverendo. Infine speriamo anche che ciascun cittadino abbia pari opportunità, attenzione dovuta e risposte esaustive attraverso i canali istituzionali. Solo così riusciremo a costruire insieme una Calolziocorte dove i cittadini si sentano parte attiva e davvero rappresentati".

Diego Colosimo: "Rilanciare la socialità per combattere la sfiducia"

Diego Colosimo, rieletto consigliere nelle file di Cambia Calolzio, ha ripreso il tema della partecipazione. "Abbiamo portato avanti un'opposizione dura in consiglio comunale, ma sempre con l'obiettivo quello di avanzare delle proposte concrete e utili per il bene di Calolziocorte. Questo è quello che vogliamo riprendere tra i banchi dell'opposizione cercando di presentare nuove proposte costruendole nel dettaglio, e favorendo una larga condivisione".

L'intervento di Diego Colosimo.

"C'è poi il tema della scarsa affluenza al voto e della mancanza di partecipazione nella vita del comune - ha incalzato l'esponente della seconda lista civica di area centrosinistra - Chiediamo all'Amministrazione di riuscire a costruire quelle dinamiche relazionali con la cittadinanza che non si sono più sviluppate in questi ultimi cinque anni, portando man mano a delegare tutto il governo della città al sindaco e alla giunta. Così non va. C'è un evidente malessere, una latente sfiducia dei cittadini nei confronti della politica. Occorre tornare a coinvolgerli e, affrontando i temi che per loro contano davvero, rimetterli al centro della vita amministrativa".

Il Consiglio comunale riunito a fine serata.

Il vicesindaco Aldo Valsecchi e l'assessore Gandolfi portano il gonfalone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'esordio in piazza del nuovo Consiglio di Calolzio: ecco giunta e obiettivi

LeccoToday è in caricamento