menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'arciprete don Giancarlo Scarpellini e il sindaco di Calolzio Marco Ghezzi al taglio del nastro. Sotto, altre foto della doppia inaugurazione di oggi.

L'arciprete don Giancarlo Scarpellini e il sindaco di Calolzio Marco Ghezzi al taglio del nastro. Sotto, altre foto della doppia inaugurazione di oggi.

Inaugurato il "nuovo" campanile di Calolzio, taglio del nastro anche per la palestra

Doppia cerimonia questa mattina nella parrocchia del centro. Ristrutturato il simbolo della chiesa e riqualificato l'impianto sportivo dell'oratorio. L'arciprete don Giancarlo Scarpellini: «Un momento felice per tutta la comunità»

La benedizione dell'arciperete, il taglio del nastro insieme al sindaco, la musica della banda, l'applauso dei fedeli. Inaugurazione in grande stile questa mattina per il "nuovo" campanile di Calolziocorte, un monumento simbolo della città  sottoposto a un importante intervento di ristrutturazione promosso dalla parrocchia di San Martino Vescovo. Le opere sono costate circa 260.000 euro e l'intervento si è reso necessario anche per motivi di sicurezza. Le "radici storiche" del campanile risalgono fino al 1200. Il recente lavoro di riqualifica è durato circa un anno. Tappe ripercorse dall'arciprete don Giancarlo Scarpellini che ha ricordato come la cerimonia di oggi sia stato un importante momento di festa per tutta la comunità. Il primo incarico tecnico ufficiale era stato dato nel febbraio 2017, poi il via libera al cantiere da parte della Soprintendenza, le opere aggiuntive di rinforzo per lo stato di degrado della cupola del campanile e la richiesta di ulteriori permessi. Un cammino impegnativo che ha successivamente visto un'ulteriore passaggio importante nel settembre 2019 quando la Carpenteria Mazzoleni di Sorico è stata incaricata della costruzione dei rinforzi e della croce di sommità, a inizio dicembre avviene la posa della croce stessa sul campanile. Dopo qualche giorno di pioggia che frena inizialmente la tinteggiatura, il cantiere viene quindi terminato a inizio febbraio.

Classe prima a rischio. Genitori, docenti e autorità locali in assemblea: «Salvate il Liceo Scientifico di Calolzio»

Oggi la festa di riconsegna ideale non solo alla comunità di fedeli della parrocchia del centro, ma a tutta la popolazione calolziese. Il taglio del nastro è stato fatto insieme al sindaco di Calolzio Marco Ghezzi che ha partecipato poco dopo anche all'inaugurazione della palestra riqualificata nel vicino oratorio. L'impianto al coperto necessitava di una sistemazione del rettangolo di gioco e degli spogliatoi, e anche questo intervento è stato realizzato. Ad allietare l'evento la musica del Premiato Corpo musicale Gaetano Donizetti di Calolziocorte, presieduto da Paolo Autelitano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento