rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Attualità Calolziocorte

La calolziese Beatrice Stasi è Cavaliere: "Condivido il riconoscimento con tutta l'Asst"

Il Direttore generale: "Il riconoscimento è da condividere con tutti gli altri 4.600 cavalieri che operano nell'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo e che durante il covid hanno mostrato dedizione e abnegazione straordinarie"

"Sono orgogliosa e grata al Presidente della Repubblica. Con me molti collaboratori della Asst Papa Giovanni XXIII sono stati insigniti. Il riconoscimento è da condividere con tutti gli altri 4600 'cavalieri' che operano nella nostra azienda sanitaria e che durante la pandemia hanno mostrato dedizione e abnegazione straordinarie". Sono le prime parole colte a caldo, dalla neo Cavaliere del Lavoro, Maria Beatrice Stasi. Ieri mattina, in occasione della Festa della Repubblica, ha ricevuto l'alto riconoscimento a Bergamo dalle mani del Prefetto Enrico Ricci e alla presenza del vice sindaco Sergio Gandi.

La dottoressa Stasi, Direttore generale dell'ospedale bergamasco, ha vissuto in prima persona i momenti più difficili dell'emergenza covid, ed è stata anche contagiata dal virus. Nonostante il coinvolgimento personale non si è mai arresa. "A Bergamo abbiamo vissuto una situazione eccezionale che non è confrontabile con quella che si è verificata in altre regioni e provincie lombarde - ricorda - La rapidità con cui il virus si è diffuso e la gravità dei sintomi e della patologia hanno messo a dura prova gli ospedali.”

Stasi gruppo-2

Condividere il riconoscimento odierno con 4600 altri “cavalieri” da parte della direzione equivale ad unire sotto un unico tetto tutti coloro che hanno combattuto in prima linea contro un vero mostro seminatore di dolore e morte a partire propria dalla terra Bergamasca, tra le più flagellatte nella prima ondata del marzo 2020.

Maria Beatrice Stasi, ora residente a Calolziocorte, non dimentica il lago lecchese, dove a Mandello, risiedono tuttora i suoi affetti più cari, la madre e i fratelli. Da entrambi i centri cittadini, le vivissime congratulazioni per questa onorificenza, istituita nel lontano 1901 da Vittorio Emanuele.

(Si ringrazia Alberto Bottani per la collaborazione)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La calolziese Beatrice Stasi è Cavaliere: "Condivido il riconoscimento con tutta l'Asst"

LeccoToday è in caricamento