menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una veduta del mercato di Calolzio questa mattina, martedì 25 febbraio, intorno alle 9.30

Una veduta del mercato di Calolzio questa mattina, martedì 25 febbraio, intorno alle 9.30

A Calolzio il mercato si è tenuto nonostante l'allarme Coronavirus, presenze dimezzate

Una prima stima a metà mattina parla di un calo significativo delle presenze. Ambulanti e clienti: «Forse più della paura pesano le incertezze». Invece i supermercati continuano a essere presi d'assalto

«I clienti sono la metà del solito. Sicuramente pesano i timori per il Coronavirus e le misure legate al contrasto della sua possibile diffusione, ma con essi anche le incertezze in merito a quali attività aprire e quali no. Forse alcuni clienti non sapevano che oggi il mercato si sarebbe tenuto comunque. Noi, intanto, siamo qui, pronti a fare il nostro lavoro». Questo, in sintesi, il parere espresso da alcuni ambulanti che abbiamo sentito questa mattina al mercato di Calolziocorte.

Dopo Mandello confermato anche il mercato di Calolzio

Alle ore 10 di oggi le presenze registrate, stando alle testimonianze degli esercenti, dei frequentatori e a uno sguardo complessivo (vedi foto), erano circa la metà del solito, forse anche meno. Ieri Comune e associazioni di categoria, dopo le misure prese domenica dalla Regione Lombardia contro l'allarme Coronavirus, hanno cercato di pubblicizzare al massimo il fatto che anche oggi il mercato al Lavello ci sarebbe stato come ogni martedì mattina. Ma forse paura e incertezze hanno prevalso.

«Più che altro si vedono pochi giovani e persone di mezza età. Le persone anziane, quelle in teoria più a rischio, ci sono e sembrano essere tranquille» - ci raccontano gli operatori dello stand del pollame e delle patatine. Della stessa opinione anche altri ambulanti del settore alimentare e dei banchi di borse e pelletteria. Nel complesso la scelta di tenere comunque aperto il mercato è stata giudicata positivamente.

La speranza degli esercenti è che si possa tornare al più presto alla normalità. Intanto anche a Calolzio sono invece stati presi d'assalto i supermercati. Ieri l'Iperal di Sala (come a Mandello) ha esaurito gran parte delle merci in vendita.

Misure anti Coronavirus, Confcommercio chiede chiarimenti alla Regione in merito alle limitazioni a bar, attività e mercati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento