menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Grazie allo Sportello di Ascolto quattro servizi per i cittadini nei giorni dell'emergenza

Attivati dal circolo Arci di Calolzio i sostegni psicologico e pedagogico, l'assistenza spesa agli over 65 che non possono uscire di casa e la compilazione moduli. Ecco dettagli e numeri di telefono

Nei giorni dell'emergenza virus anche il supporto psicologico e l'affiancamento nelle pratiche burocratiche diventano importanti. Lo sanno bene gli operatori dello Sportello di ascolto del circolo Arci di Calolziocorte che, all'insegna del motto #resistenzavirale e #restiamoacasa, hanno deciso di attivare alcuni servizi ai cittadini più fragili, tra cui rientrano anche quelli citati.

«Il nostro sportello di ascolto e orientamento "AscoltArci" di piazza Regazzoni si fa in quattro - conferma Daniele Vanoli -  Basta contattarci telefonicamente al numero 0341 630602 dal lunedì a sabato, dalle ore 9 alle 20 per avere informazioni e attivare i sostegni. "Resistenza Virale" è un format dell'Arci Nazionale e riguarda tutti le azioni che i circoli stanno mettendo in campo in queste settimane di quarantena».

Ecco i quattro servizi:

  1. Supporto Psicologico. Insieme all' Associazione Comunità "Il Gabbiano" onlus (per questa specifica azione è attivo anche il numero  340 15 96 945);
  2. Supporto Spesa. Per gli over 65 e le persone che non possono uscire di casa;
  3. Compilazione modulo Sostegno Alimentare. Per tutti i calolziesi che vogliono presentare domanda per i buoni spesa comunali, ma hanno difficoltà nel compilare la richiesta (per questa specifica azione sono attivi anche i numeri 340 32 73 784 - 347 83 94 383 dalle 18.30 alle 21 tutti i martedì e i giovedì);
  4. Sostegno Pedagogico. Con l'aiuto di uno psicomotricista e amico del Circolo Arci Spazio Condiviso.

Calolzio, un conto corrente per aiutare le famiglie in difficoltà

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento