rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Attualità Olgiate Molgora

"Camionista dell’anno", anche una lecchese candidata

Sono 30 le lavoratrici nella filiera dei trasporti in concorso per il riconoscimento "Sabo Rosa" 2023. Ecco le 5 candidate della Lombardia. La premiazione alla Festa della Donna

Sono 30 le lavoratrici nella filiera dei trasporti che si sono candidate alla 14esima edizione del Sabo Rosa. Si tratta del riconoscimento che, in occasione della Festa della Donna, viene conferito alla “Camionista dell’Anno” dal main sponsor dell’iniziativa, il Roberto Nuti Group, importante realtà industriale internazionale fondata nel 1962 a Bologna, leader nei ricambi e nei componenti nel settore del veicolo commerciale, ferroviario e agricolo. Durante la cerimonia, che si svolgerà martedì 7 marzo nella sede bolognese del Gruppo, la “Camionista dell’Anno” riceverà un esemplare unico dell'ammortizzatore Sabo con la livrea rosa.

In questa iniziativa di settore, e di portata nazionale, La Lombardia è rappresentata da 5 candidate, una proveniente da Varese, una da Sondrio, una da Lecco, una da Bergamo e una da Cremona. Sulla base del racconto che ogni candidata ha fatto di sé durante l’intervista condotta da un team di giornalisti (a questo link le loro storie) la giuria di sole donne, presieduta da Elisabetta Nuti, direttore finanziario del Gruppo, proclamerà la vincitrice dell'esclusivo riconoscimento.

La candidata lecchese si chiama Jennifer Altilia, è autista di camion e abita a Olgiate Molgora. Nell'intervista ha ricordato di aver appresso la passione per i camiom dal papà. "Inizialmente facevo la barista - racconta - attività che non piaceva a mia madre perché lavoravo di notte. Proprio mia mamma mi spronava a prendere la patente, mentre mio babbo era contrario, dicendo che mi aveva fatto studiare per fare l’impiegata. Ho provato a seguire quella strada, ma non era la mia vita. Così ho deciso di diventare camionista. In due mesi ho preso la patente. Dopo due mesi e un giorno ero alla guida di un camion. Ho cominciato con un Daf a due assi per poi arrivare, oggi, a un Volvo a quattro assi e aerografie personalizzate. Adesso non riesco più a stare senza il mio camion". Jennifer racconta poi di aver deciso di partecipare al concorso nazionale grazie a un 'idea del figlio: "È stato lui a iscrivermi al Sabo Rosa, ho accettato volentieri".

Le altre 4 colleghe candidate dalla Lombardia sono invece: Cristina Greco (autista di autobus) residente a Sondalo nella vicina provincia di Sondrio, Elisabetta Migliorati (autista di camion) di Castione della Presolana nella Bergamasca; Francesca Morrone (autista di camion) di Cremona e Beatrice Donghi (autista di camion) di Azzio in provincia di Varese.

Cos’è il Sabo Rosa?

Come già accennato, il Sabo Rosa è il tradizionale riconoscimento che, in occasione della Festa della Donna, viene conferito a una lavoratrice del mondo dei trasporti. Il "premio" consiste in un esemplare unico dell’ammortizzatore Sabo tinto di rosa e in un pranzo in onore della vincitrice. Hanno diritto a ricevere il Sabo Rosa: autiste di camion, bus, autoscale; meccaniche, dirigenti di aziende di trasporto, dipendenti o lavoratrici autonome in ogni settore della filiera: dalla produzione alla ricambistica, passando per la logistica.

Il Sabo Rosa è stato istituito nel 2010 e, finora, è stato consegnato a una campionessa di cronoscalata (nonché autista del camion che ospita la vettura da corsa), una vigile del fuoco autista di autoscale, una conducente di pullman, alla titolare di un’officina meccanica e a otto camioniste: due bolognesi, una livornese, una modenese, una lombarda, una altoatesina e tre provenienti dal Veneto. Chi sarà la prossima a festeggiare l'Otto marzo con il prestigioso "esemplare unico" riservato all’autista dell'anno?

Cristina Greco, provincia di Sondrio.

Beatrice Donghi, Varese.

Francesca Morrone, Cremona.

Elisabetta Migliorati Bergamo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Camionista dell’anno", anche una lecchese candidata

LeccoToday è in caricamento