menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Campo di zucche chiude, «scelta per la sicurezza dei clienti»

Cristina Tosi sospende le prenotazioni in vista di Halloween: «Il Dpcm non impedisce di continuare, ma la situazione sanitaria attuale consiglia prudenza. Ci vediamo in primavera»

Il Campo dei fiori di Galbiate chiude. Nonostante l'ultimo Dpcm non imponga provvedimenti all'ormai celebre attività, la proprietaria Cristina Tosi ha scelto una soluzione di buon senso e di tutela della salute pubblica.

Il campo you-pick, che in primavera è dedicato a tulipani e narcisi, in estate a fiori di campo e girasoli, e in autunno (dunque ora) a zucche mangerecce e di Halloween, ha bloccato le prenotazioni. Potranno entrare, nei soli giorni 30 e 31 ottobre, le persone che avevano già prenotato per tempo.

Galbiate. Il campo di "zucche you-pick" compie tre anni

«Vista la situazione sanitaria attuale, nonostante la mia attività a oggi possa, nel rispetto dell'ultimo Dpcm vigente, proseguire regolarmente - spiega Cristina Tosi - per la sicurezza mia e di tutti i miei clienti e valutata anche l'incertezza di eventuali nuove disposizioni di legge, ho deciso di chiudere. Ringrazio tutti per l'entusiasmo dimostrato per il "mio campo" di zucche».

Il contatto con i clienti, e con i numerosi follower sui social, però, non verrà meno, come spiega la stessa proprietaria. «Se volete, inviatemi le foto delle "nostre" Jack O’ Lantern (Zucche intagliate) per festeggiare, nonostante tutto, Halloween insieme. Ho lavorato tanto per regalarvi un'esperienza indimenticabile e unica, ma a malincuore, vista la situazione, ritengo che questa sia la scelta migliore».

L'appuntamento con il Campo è soltanto rimandato alla prossima fioritura primaverile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento