menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Efrem Brambilla a Campsirago

Efrem Brambilla a Campsirago

Finalmente a Campsirago si potrà ricevere il timbro del Cammino di Sant'Agostino

L'Osteria Stala del Rè è ufficialmente il luogo in cui ricevere la certificazione della tappa numero 23, fondamentale per ottenere la "compostela"

L'Osteria Stala del Rè di Campsirago è diventata ufficialmente la sede in cui ricevere il timbro della tappa numero 23 del Cammino di Sant'Agostino, necessario per ottenere la Compostela.

Di cosa si tratta

Il Cammino di Sant'Agostino è un pellegrinaggio che attraversa la Lombardia da Pavia a Milano, da Caravaggio a Campsirago, da Lipomo a Busto Arsizio e raggiunge nelle sue 50 tappe altrettanti meravigliosi Santuari Mariani. Il percorso del Cammino ricomprende lungo il tragitto i più importanti siti artistico-religiosi e di interesse della Regione Lombardia.

All'Osteria Stala del Rè da domenica 18 agosto 2019, oltre al timbro, si potrà trovare anche la Credenziale del Cammino (Charta Peregrini), ovvero il caratteristico "Diario del Pellegrino" sul quale apporre un timbro in ogni tappa e registrare il viaggio per ottenere la Compostela.

Santa Maria Hoè: finanziamento di 42mila euro per la sistemazione della Via del Bordeà

La Credenziale è il passaporto del Pellegrino, ovvero un libricino con uno spazio iniziale riservato alle credenziali personali (dati anagrafici e città di partenza): le sue pagine sono dedicate ai timbri da farsi apporre lungo il cammino nelle varie tappe effettuate. I timbri sono importanti per certificare di avere percorso il cammino. Questo verrà chiesto ai pellegrini nel momento in cui si chiuderà la Compostela, che certifica e attesta ufficialmente di aver concluso l'intero Cammino.

Cominciare il Cammino da Campsirago

All'Osteria Stala del Rè si potrà richiedere la credenziale del Cammino di Sant'Agostino che verrà rilasciata immediatamente. Si potranno trovare inoltre le mappe con il percorso e tutto il materiale informativo.
«Un percorso affascinante che ha una durata complessiva di 26 giorni. È possibile fare anche solo il percorso nella Brianza che dura quasi due settimane - spiega il sindaco di Santa Maria Hoè Efrem Brambilla - Prima di arrivare a Campsirago si percorre anche Santa Maria Hoè nelle frazioni Tre Strade, Sancina, Paù».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento