Collocati lungo le sponde dell'Adda i cartelli del Cammino di San Colombano

Cartellonistica piazzata in dodici comuni del territorio. Sabato 19 settembre alle 11 ad Arlate cerimonia di benedizione del Cammino con il parroco di Calco don Carlo Motta

I cartelli posati sul Cammino di San Colombano

Come da "tabella di marcia" nel weekend appena concluso sono stati posati i primi nuovi cartelli turistici del Cammino di San Colombano lungo le sponde del fiume Adda, da Lecco fino a Cassano.

Il Cammino di Sant'Agostino "percorribile" dal cielo: ecco la spettacolare tappa lecchese

Si è cominciato proprio dal capoluogo lecchese per scendere a sud nei prossimi fine settimana a completamento di un'operazione finanziata interamente dall'ente Parco e che si avvarrà della collaborazione, per l'installazione sul percorso, degli Amici del Cammino di San Colombano coadiuvati dalle Guardie ecologiche volontarie del Parco Adda Nord. Venerdì scorso i cartelli sono stati posati nei comuni di Lecco, Pescate, Garlate e Olginate.

Dove sono stati collocati

Alla fine saranno ben 27, così distribuiti: Lecco 1, Pescate 1, Garlate 2, Olginate 4, Brivio 3, Arlate 4, Imbersago 2, Robbiate 2, Cornate 2, Trezzo e Concesa 5, Groppello 1.

Nella mattinata (ore 11) di sabato 19 settembre, in occasione della posa dei cartelli ad Arlate dove sorge sulla sommità di una collina che domina la Valle dell'Adda la chiesa romanica dei Santi Gottardo e Colombano in Arlate, si terrà una piccola cerimonia di benedizione del Cammino officiata dal parroco di Calco, don Carlo Motta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cos'è il Cammino di San Colombano

Per "Cammino di San Colombano" si intende l'insieme delle località toccate dal monaco irlandese durante tutta la sua vita trascorsa a viaggiare. È uno degli itinerari religiosi più importanti d'Europa e uno dei più antichi esistenti. Ha inizio in Irlanda del Nord, luogo di nascita del Santo e termina a Bobbio. È lungo circa 3mila chilometri e attraversa oltre all'Irlanda del Nord e l'Italia anche Gran Bretagna, Francia, Germania, Svizzera e Austria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Oggiono: incidente in via per Molteno, giovane finisce in ospedale in gravi condizioni

  • Nuovo Dpcm: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Coronavirus, il punto: oltre cento tamponi positivi, nel Lecchese superata quota quattromila. "Manzoni": tre posti liberi nei reparti

  • Ordinanza regionale sotto accusa, Gattinoni: «Ci era stata consegnata una bozza diversa per la Dad»

  • Ospedale di Lecco, «in caso di necessità pronti ad accogliere 200 pazienti covid»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento