Venerdì, 22 Ottobre 2021
Attualità

Mandello, Casa Comune: «Sul futuro dei Giardini occorre coinvolgere la cittadinanza»

Il gruppo di minoranza solleva preoccupazioni in merito al progetto di riqualifica: «Costerà 3 milioni, prevede strutture di impatto e il taglio di piante, mentre dovrebbe essere un'oasi di pace»

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Cari concittadini, sapevate che c’è un progetto di riqualificazione dei Giardini Pubblici? Sapevate inoltre che:

  • durerà parecchi anni?
  • sarà attuato in 4 lotti e comprometterà per tutto il periodo l’utilizzo dell’area?
  • cementificherà circa il 20% della superficie dell’’unico Parco Pubblico del paese?
  • saranno costruiti impianti sportivi e ricreativi di forte impatto?
  • saranno tagliate più di 40 piante per far posto a queste strutture?
  • cambierà la finalità e la funzionalità dei Giardini Pubblici?
  • sarà concessa in convenzione a privati una parte dell’area, con la spiaggia accanto alla Darsena Falck?
  • ci sarà il rischio di compromettere il libero accesso ad una delle zone panoramiche più belle dei Giardini Pubblici?
  • costerà circa 3 milioni di Euro?
  • il Comune non ha tutte le risorse finanziarie per affrontare una spesa così ingente?
  • per i Giardini sono già stati spesi molti soldi negli ultimi anni?
  • l'Amministrazione comunale ha scelto di non condividere con la cittadinanza obiettivi e finalità del progetto?
  • I Giardini pubblici sono stati istituiti dall'Amministrazione comunale, all'inizio del '900, per creare il Parco Pubblico di tutti i mandellesi?

Mandello, la risposta di Fasoli sui Giardini: «Non ci sarà alcuna cementificazione»

Le richieste del gruppo di minoranza

Casa Comune vuole sollecitare l'Amministrazione comunale a:

  • promuovere la partecipazione della cittadinanza per condividere le finalità del progetto;
  • indire un Concorso di Idee per acquisire indicazioni progettuali in termini architettonici-paesaggistici-economici;
  • ridurre significativamente l'importo delle opere affinché l’uso di risorse finanziarie sia responsabile e sostenibile;
  • riconsiderare centrale le finalità dei Giardini pubblici come oasi di pace e luogo dove fruire liberamente di spazi aperti e avere libero accesso al lago;
  • recuperare l'area dal punto di vista naturalistico, migliorando il patrimonio arboreo esistente e aumentando le zone verdi;
  • evitare la costruzione di strutture sportive che possono trovare posto in zone del paese già adibite a questo uso.

Casa Comune ritiene che i Giardini pubblici siano di tutti i cittadini e invita tutti i mandellesi a partecipare attivamente alle decisioni!

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mandello, Casa Comune: «Sul futuro dei Giardini occorre coinvolgere la cittadinanza»

LeccoToday è in caricamento