Presentato il "kit del turista responsabile" contro il covid

All'insegna di #viviAmoCasargo l'Amministrazione guidata dal sindaco Antonio Pasquini lancia un'iniziativa per promuovere con attenzione il territorio nell'estate post epidemia

Promuovere il turismo anche nell'estate post Covid mettendo prima di tutto il senso di responsabilità e l'amore per il territorio. Con questo intento l’Amministrazione comunale di Casargo ha presentato il "kit del turista responsabile" che si compone di una pratica bustina richiudibile dove all’interno i villeggianti troveranno una mascherina, un flacone di gel igienizzante e un dépliant informativo sui  servizi essenziali disponibili all'interno del territorio comunale.

Il "kit del turista responsabile" è fornito gratuitamente e verrà distribuito presso il punto informazioni (aperto dal 10 luglio al 30 agosto nei seguenti orari: lunedì-venerdì 9 - 12, sabato e domenica 9 - 12 e 15 - 18) presso il Parco delle chiuse a Casargo. «Si tratta di un'iniziativa realizzata grazie alla collaborazione di alcuni sponsor privati: Valmarket, Consorzio Premax e ambulanti di Confcommercio Lecco che hanno rispettivamente dato un contributo di 1.500 euro, 500 euro e 400 euro per permettere l’acquisto di 1500 Kit del valore complessivo di 8.500 euro più iva» - afferma Antonio Pasquini,  sindaco di Casargo.

«Quest’anno tutto è diverso: noi, voi, forse il mondo intero. E con esso l’andare in villeggiatura - sottolinea il vicesindaco Wilma Berera - Sappiamo bene, per averlo sperimentato nella nostra quotidianità, quanto il coronavirus abbia alterato la nostra vita, persino nei gesti che consideravamo più immutabili e scontati. Per questo motivo il benvenuto che vi diamo quest'estate è diverso dal solito che avete sempre ricevuto venendo a trascorrere le vostre vacanze a Casargo. Il virus, accanto ai molti effetti negativi che ha portato, ci ha anche costretto a riconsiderare sotto una nuova luce molti valori ormai trascurati, mettendone in risalto l’importanza. Potrebbe essere l’occasione per ripensare un nuovo modo di stare insieme. Se è vero che la meta della nostra vita non è mai un luogo ma un nuovo modo di vedere le cose, quest’anno, il venire a Casargo, potrebbe significare l’assumere un nuovo sguardo su di sé e sul mondo».

«Felici di acccgliere i turisti prestando la giusta attenzione a tutelare la salute di tutti»

«L’iniziativa #viviAMOcasargo - prosegue Monica Adamoli, Consigliere delegata al Turismo - nasce in risposta a questo nuovo e più profondo sentire, che si declina in un più intenso senso di appartenenza alla comunità e, di riflesso, in un più consapevole amore che tutti noi sentiamo per il nostro Paese. Per questo auspichiamo che chi viene a trascorre dei momenti di svago nel nostro territorio possa percepire il calore e l’accoglienza di chi ama il proprio territorio».

Sempre illustrando l'iniziativa, il Consigliere Marta Bellati sottolinea infine: «La nostra priorità, oltre a voler rendere il soggiorno piacevole ai turisti facendoli sentire benevolmente accolti, è quella di garantire la sicurezza e preservare la salute di tutti, turisti stessi e residenti. Per questo motivo la nostra Amministrazione ha profuso significativi sforzi e risorse al fine di garantire questo obiettivo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Comando della Polizia Locale: colpo di pistola, muore un giovane agente

  • Tragedia a Valgreghentino: giovane giardiniere muore travolto da un escavatore

  • Emergenza Covid: a San Girolamo chiese chiuse e Padri Somaschi in quarantena

  • Oggi a Villa San Carlo i funerali Ugo Gilardi, «Un ragazzo d'oro»

  • Le regole per Natale 2020: cosa succede con gli spostamenti tra regioni, il coprifuoco e il cenone

  • Lecco si sveglia in zona arancione: ecco cosa cambia dalla "rossa"

Torna su
LeccoToday è in caricamento