menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il render del cavalcavia

Il render del cavalcavia

Annone, il ponte che ancora non c'è: slitta a maggio la posa del cavalcavia

A causa delle concomitanti festitività pasquali, la conclusione dei lavori dovrebbe protrarsi oltre il termine di maggio

Calcavia d'Annone, non s'ha ancora da posare. Già slittata da marzo alla fine di aprile, la riapertura della strada che sovrasta la Statale 36 dovrebbe ritardare ancora a causa del "ponte", è il caso di dirlo, pasquale. Questo per evitare di chiudere quel tratto della frequentatissima arteria, la terza in Italia, proprio nei giorni di maggior circolazione dei mezzi in entrambe le direzioni. La questione, che riporta La Provincia di Lecco sull'edizione odierna, è stata posta dal sindaco di Annone Brianza Patrizio Sidoti, che avrebbre richiesto il rimando delle operazioni al fine settimana del 5-6 maggio.

Toninelli visita il cantiere del ponte di Annone. «Via a un grande piano infrastrutturale di manutenzione»

«La chiusura della Statale 36 durante il "ponte" è un problema»

In realtà, la questione è legata ad aspetti anche meramente tecnici: «La priorità - ha spiegato il presidente della Provincia Claudio Usuelli - è accertare se siamo di fronte a ritardi nel completamento dell'opera o se il problema è solo di opportunità e relativo alla scelta del momento migliore in cui riaprire la strada, con la necessaria chiusura della Statale 36 per il tempo che richiederà l'assemblaggio dell'opera. In ogni caso, non abbiamo molta voce in capitolo e Anas non ci ha fatto sapere nulla, anche se i lavori mi sembrano essere a buon punto, visto che i piloni sono finiti e gli operai hanno proceduto con fresature e saldature. La deviazione su Nibionno (Comune di cui è sindaco Usuelli, ndr)? L'ondata di gitanti dovrebbe essere gestita da forze dell'ordine limitate come quelle della polizia municipale. La chiusura della "36" rappresenta un problema acuito dalle risorse».

Crollo sulla Statale 36: la vittima è Claudio, 68enne civatese 

Longoni: «Perchè non prima del 25 aprile?»

Ad auspicare una chiusura della questione in tempi brevi è, invece, Marco Longoni, consigliere indipendente ad Annone: «Quello del 30 aprile è un falso problema, perchè sarebbe stato giusto avere il ponte prima del "ponte" del 25 aprile e non frenare il processo come fatto dal sindaco Sidoti. Speriamo di avere il ponte montato almeno appena dopo "ponte"».

Cavalcavia crolla sulla Statale 36: un morto e cinque feriti | FOTO

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento