rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Attualità Casargo

Il bilancio della scuola alberghiera torna in attivo. "Quasi un miracolo, ma ci siamo riusciti"

Il presidente del Cfpa Casargo: "Lo abbiamo fatto mantenendo l’istituto a livelli d’eccellenza"

"È stato quasi un miracolo. Ma ci siamo riusciti". Con queste parole Francesco Maria Silverij, presidente del Centro di formazione professionale di Casargo, commenta l’importante risultato centrato dal Consiglio di amministrazione dell’istituto valsassinese, dopo l’approvazione con voto unanime espresso nei giorni scorsi dal Consiglio provinciale al Bilancio consuntivo del Cfpa.

Il precedente esercizio ereditato aveva una perdita di 375mila euro

La scuola alberghiera di Casargo ha infatti chiuso il bilancio con un attivo di 3.682 euro: un successo che assume un peso estremamente significativo se si considera che il precedente esercizio ereditato aveva fatto registrato una perdita di 375mila euro. "Non posso che esprimere tutta la soddisfazione dell’attuale Consiglio di amministrazione per questo risultato - commenta Silverij - Un successo frutto della costante sinergia con cui abbiamo operato al fianco dell’Amministrazione provinciale, e in particolare con il consigliere con delega ad Apaf (l’ente che amministra la scuola) Mattia Micheli".

Il presidente Silverij: "Scelte mirate e condivise per ottenere l'importante risultato"

"Un sincero ringraziamento va ai colleghi del Cda che hanno sempre garantito una politica gestionale condivisa in tutte le sue scelte, sia quelle operative che quelle economico finanziarie, attivando una forte e costante azione di controllo per la quale, in particolare, voglio ringraziare il consigliere Augusto Giuseppe Amanti".

Con l’approvazione del bilancio, il Cda può affermare di avere raggiunto tutti gli obiettivi posti all’inizio della
propria gestione. "Come ha detto il consigliere provinciale Stefano Simonetti, durante la seduta di lunedì, possiamo davvero parlare di 'missione compiuta' - prosegue Silverij - Non solo infatti abbiamo riportato il bilancio in attivo, ma abbiamo anche mantenuto a livelli d’eccellenza gli standard della scuola. Abbiamo difeso le iscrizioni, che per il prossimo anno hanno addirittura registrato una leggera crescita. Un successo frutto del lavoro svolto dall’intero personale del centro, al quale si aggiunge la scelta di ampliare l’offerta formativa dell’istituto".

La scuola che apre un nuovo corso per operatore agricolo

"Come noto, a settembre, partirà il nuovo percorso di studi, che permetterà, a tutti coloro che sceglieranno questa innovativa articolazione, di ottenere la qualifica di Operatore agricolo in gestione allevamento e casaro d’alpeggio. Un corso che affiancherà i tradizionali, e ormai consolidati, indirizzi di cucina, sala e pasticceria. Anche in questo caso, la costante sinergia con istituzioni, associazioni di categoria e mondo dell’impresa ha dato frutti preziosi”.

Il Cfpa Casargo, in alta Valsassina.

Silverij ricorda quindi i tanti allori conquistati dagli studenti del Cfpa nel corso del 2023-24. "Su tutti, vorrei citare il 2° posto alla quinta edizione del concorso Mattias Speri di Tione di Trento, il 3° posto al concorso di Ristorexpo Cocktail Lago di Como, in cui un nostro allievo ha gareggiato con barman professionisti, e soprattutto la vittoria assoluta, che mancava da anni, del trofeo Ristorexpo young cup, conquistato sempre a Ristorexpo, dal team del Cfpa".

Un successo straordinario che si aggiunge alla medaglia d’oro nel concorso Cibo, gusto e salute promosso
dalla Lilt di Lecco. "Risultati frutto non solo della dedizione degli studenti, ma anche della grande competenza dei nostri docenti. Da ricordare le celebrazioni per i 50 anni del Cfpa, durante le quali ci siamo collegati con nostri ex allievi attivi in locali di prestigio a Londra, alle Maldive e a Chicago, la citazione a Striscia la notizia del nostro progetto Stop wasting food contro lo spreco alimentare, lo shoow coocking per Ats a Lecco, i corsi di economia domestica e informatica per i non occupati del territorio, il corso Ifts Food specialist e il seminario nazionale di celiachia tenutosi proprio nelle scorse settimane: un evento che vogliamo ripetere ogni anno, dedicandolo di volta in volta a differenti aspetti legati al mondo dell’alimentazione".

Non va infine dimenticata la collaborazione con locali stellati in tutta Italia, dove gli allievi possono ogni anno svolgere proficui stage, che spesso si traducono in impegni professionali durante le successive stagioni turistiche. Durante la seduta di lunedì 22 aprile, il Consiglio provinciale ha approvato anche il Bilancio previsionale.

Il Cda vuole ora tornare a organizzare il Contest internazionale

"Un Bilancio - continua Silverij - che ci permetterà di riprendere la collaborazione con le migliori scuole alberghiere di tutta Europa, per l’organizzazione di scambi culturali e iniziative congiunte. A questo proposito, posso annunciare la volontà del Cda di tornare a organizzare, durante il prossimo anno scolastico, un contest internazionale, un concorso che porterà a Casargo squadre di studenti provenienti da tutto il mondo".

Martedì scorso, in occasione della tradizionale cena per famiglie tenutasi presso l’istituto valsassinese, il Cfpa ha salutato il direttore Marco Cimino, che dopo 15 anni ha lasciato la guida dell’istituto al suo successore Alan Vaninetti. "Al direttore uscente Cimino va il massimo ringraziamento per il lavoro svolto in questi anni e il più sentito augurio per i suoi futuri impegni professionali - conclude Silverij - Al contempo, abbiamo accolto il nuovo direttore, già attivo a scuola da alcune settimane: si tratta di una figura che, per la sua competenza e i passati incarichi in istituti analoghi al nostro, saprà certamente operare nel migliore dei modi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il bilancio della scuola alberghiera torna in attivo. "Quasi un miracolo, ma ci siamo riusciti"

LeccoToday è in caricamento