rotate-mobile
Giovedì, 6 Ottobre 2022
Attualità Erve

Non solo Valle San Martino. I Cocci solidali approdano pure in Giappone

Il successo delle simpatiche creazioni targate Erve: sempre più richieste dall'estero (dall'America al Belgio fino al Sol Levante) e da altre regioni d'Italia

Non solo la valle San Martino e tanti comuni del territorio lecchese: i Cocci solidali di Erve conquistano anche numerosi fan e acquirenti all'estero. I simpatici vasetti decorati e ispirati ai più disparati personaggi grazie alla fantasia di volontarie e volontari dell'omonima associazione, sono approdati anche in Giappone, Belgio e Stati Uniti. L'ultima ordinazione in ordine di tempo riguarda il coccio spedito a Kobe, città di un milione e mezzo di abitanti nella Baia di Osaka.

Cocci carina-2

Un manufatto a tema nipponico che si unisce a tanti altri creati dall'autunno 2020 a oggi: oltre 10.000 vasetti che raffigurano anche sposi, alpini, residenti, forze dell'ordine, gli azzurri della Nazionale di calcio per arrivare a vere e proprie bomboniere o semplici contenitori. In paese ogni famiglia ne ha più di uno e sono ben visibili anche agli ingressi delle case e lungo le vie.

Giappone 2-2

Ma come hanno fatto ad approdare anche all'estero e in altre regioni d'Italia? Lo abbiamo chiesto a Stefania Bolis, portavoce del sodalizio guidato dal presidente Bernardino Cornara e dal vice Morris Milesi, mentre tra i volontari più attivi e i fondatori ci sono anche Clarissa Arrigoni, Maria Teresa Marchio, Livio Valsecchi e Donatella Valsecchi.

Grazie al lago aumentano i turisti stranieri. E i cocci solidali diventano sempre più internazionali

"Confermo, negli ultimi mesi abbiamo avuto sempre più richieste non solo dal territorio lecchese, ma anche da varie regioni d'Italia, penso in particolare alla Puglia e alla Sardegna, e da Stati esteri - spiega Stefania Bolis - L'ultimo caso, forse il più clamoroso e inaspettato, riguarda l'approdo di un coccio solidale in Giappone. Lo ha acquistato un italiano residente in Lombardia che ha spostato una giapponese. È venuto in gita a Erve, ha visto i Cocci solidali, gli sono piaciuti, e ha deciso di acquistarne uno da regalare alla suocera che abita a Kobe. Tornando in Giappone per una vacanza lui e la moglie l'hanno portato con sè e consegnato. Un dono gradito".

Cocci bomboniere-2

Ma non si tratta dell'unico caso di cocci solidali diventati internazionali. "In passato sono stati inviati anche in Belgio e negli Stati Uniti - aggiunge la volontaria di Erve - Questo perchè sempre più turisti nell'ultimo periodo hanno raggiunto il Lago di Como e facendo escursioni o pernottando a Erve e in valle San Martino hanno notato questi vasetti. Tra loro ci sono molti visitatori stranieri. I nostri cocci sono piaciuti e li hanno comprati, spedendoli o portandoli a casa. Dati i costi elevati, difficilmente da parte nostra facciamo spedizioni dirette, può però capitare di ricevere delle ordinazioni da fuori e di rispondere creando apposta vasetti nuovi e originali".

Ospedale cocci-2

"Siamo molto soddisfatti del successo dei nostri Cocci, risultati di questo livello non ce li aspettavamo - aggiunge Stefania Bolis - Solo l'anno scorso abbiamo acquistato 45.000 cocci grezzi, ne servono 6 per crearne uno completo. Siamo felici anche per il fine benefico, e non solo creativo, della nostra iniziativa. Con i fondi raccolti abbiamo donato nuovi arredi alla scuola del paese, sosteniamo per tre anni la formazione di docenti e genitori della Scuola Montessoriana. E poi ancora abbiamo potuto sostenere la raccolta fondi per le cure del piccolo Achille, il progetto incubatrice presso l'ospedale di Lecco, senza dimenticare la donazione per l'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo e altre iniziative di carattere sociale".

Per ordinare, acquistare, o semplicemente avere informazioni sui cocci solidali di Erve basta fare riferimento alla pagina Facebook dell'associazione (clicca qui), oppure scrivere una mail all'indirizzo icoccisolidali@gmail.com senza dimenticare i banchetti organizzati nel paese dell'alta Valle San Martino soprattutto nei fine settimana e durante eventi pubblici.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non solo Valle San Martino. I Cocci solidali approdano pure in Giappone

LeccoToday è in caricamento