«Molti ragazzi non hanno accesso alla rete, condividete la vostra»: la proposta della "Stoppani"

L'Istituto comprensivo Lecco 3 "A. Stoppani" ha ripreso un'iniziativa lanciata a Roma e Torino

Arriva anche a Lecco l'iniziativa "Per famiglie unite e connesse": a portarla in città è l'Istituto comprensivo Lecco 3 "A. Stoppani", che ha ripreso quanto avvenuto a Roma e Torino e l'ha riproposto su scala locale:

"Stampate e affiggete nel vostro palazzo questo cartello. Molti ragazzi non hanno accesso alla rete Internet. 
Avviamo, nelle parti della nostra città non raggiunte dal Wifi pubblico e gratuito, un percorso di connettività solidale".

Tanti studenti lecchesi, infatti, stanno svolgendo delle videolezioni dalla propria abitazione in questo periodo di lockdown che ha portato anche alla chiusura forzata delle scuole da ormai un mese. Prendere parte all'iniziativa è molto semplice: basta appendere il cartello nel proprio complesso residenziale con i riferimenti per essere contattati; coloro che mettono a disposizione possono attivare e disattivare la funzione "Ospite" dal pannello di controllo del proprio router per il tempo necessario.

famiglie unite connesse modulo-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le regole per Natale 2020: cosa succede con gli spostamenti tra regioni, il coprifuoco e il cenone

  • Coronavirus, la Lombardia chiede la zona arancione dal 27 novembre

  • «Ho investito in sport e prevenzione, sbagliato il lockdown nei confronti di attività come la mia»

  • Tragedia a Valgreghentino: giovane giardiniere muore travolto da un escavatore

  • L'amore trionfa sul virus: si sposa dopo essere stato intubato e aver sconfitto il Covid

  • Ruba un'ambulanza per tornare a casa dal Pronto soccorso

Torna su
LeccoToday è in caricamento