Coronavirus, Conte: «Chiusa in Italia ogni attività produttiva che non sia essenziale»

Il premier ha parlato alla nazione attraverso un discorso a reti unificate

Giuseppe Conte, Presidente del Consiglio dei Ministri

Dopo il pressing arrivato dalle regioni, dai sindacati e dall'opposizione per un'ulteriore stretta da parte del governo, il premier Giuseppe Conte ha annunciato nuove misure per far fronte all'emergenza Coronavirus, parlando al termine di una giornata drammatica con nuovi dati negativi su contagi e decessi. Conte oggi ha incontrato le parti sociali, poi i capi delle delegazioni dei partiti al governo.

Il premier ha annunciato la chiusura di tutte le attività non essenziali sul territorio nazionale. Le misure entreranno in vigore lunedì e saranno valide fino al prossimo 3 aprile.

«E' la crisi più difficile che il Paese sta vivendo dal dopoguerra. La morte di tanti concittadini - ha affermato il premier - è un dolore che ogni giorno si rinnova. Questi decessi per noi, per i valori con cui siamo cresciuti, non sono semplici numeri, sono persone, sono famiglie che perdono gli affetti più cari», ha affermato Conte.

«Serve tempo prima che le misure abbiano effetto - ha spiegato il premier -, ma oggi chiudiamo ogni attività produttiva non necessaria e che produca beni essenziali. Rimangono aperti i supermercati senza giorni di restrizione, alimentari e che vendono generi di prima necessità, non c'è bisogno di creare corsi agli acquisti e code. Rimangono aperte farmacie e parafarmacie, così come banche e uffici postali, oltre che i trasporti. Consentiremo il lavoro in modalità smart working, rallentiamo il motore produttivo del paese ma non lo fermiamo. E' una decisione non facile, ma ci predispone ad affrontare la fase più acuta del contagio. Uniti ce la faremo».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

C'è attesa per la diffusione del nuovo Decreto, che dovrà essere pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale e dovrà dare indicazioni più precise sulle «attività produttive essenziali» indicate dal Primo Ministro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba ha fretta di nascere, donna partorisce nel tunnel del Monte Barro

  • Olginate: trovato in fin di vita, ciclista muore lungo l'alzaia

  • Giornata flagellata dal maltempo: una quarantina di interventi nel territorio

  • «La vostra sanità funziona e ci ha aiutati», ristoratori egiziani devolvono nuovamente il loro incasso all'ospedale

  • Coronavirus, il punto: nessun caso di positività nel Lecchese, boom di guarigioni

  • Un panino di due metri e un "bollicine" di 9 litri, festa a San Giovanni per il barista Willy

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento