rotate-mobile
Venerdì, 2 Dicembre 2022
Attualità

Quasi 40.000 euro a 3 Comuni lecchesi per la lotta allo spaccio vicino a scuola

Sono Calolzio (12.937 euro), Casatenovo (12.837) e Merate (13.177) i tre centri destinatari dei contributi del Ministero. Oggi l'ok ai progetti dal Comitato per l'Ordine e la sicurezza

Lotta allo spaccio di droga nei pressi delle scuole: approvati nel Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza i progetti presentati da tre comuni lecchesi nell'ambito dell'iniziativa "Scuole Sicure". 

Sono Calolziocorte (12.937,49 euro), Casatenovo (12.837,21 euro), Merate (13.177,38 euro), i 3 Comuni della nostra provincia risultati destinatari dei contributi concessi dal Ministero dell'Interno nel quadro dell'iniziativa "Scuole Sicure" 2022/2023, per la realizzazione di progetti finalizzati al rafforzamento dell'azione di prevenzione e contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nei pressi degli istituti scolastici.

Per questa iniziativa, quest'anno sono state stanziate risorse statali pari complessivamente a 5,5 milioni di euro (a valere sul Fondo per la Sicurezza Urbana e sul Fondo Unico Giustizia), assegnate in ambito nazionale a 410 Comuni, che sono stati individuati sulla base degli indici della popolazione residente calcolati secondo i dati Istat. Quasi 40.000, dunque, gli euro in arrivo nel Lecchese.

Le istanze progettuali, presentate dai Comuni, sono state esaminate e approvate questa mattina, nell’ambito del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Scurezza Pubblica, presieduto dal prefetto di Lecco Sergio Pomponio.

A Calolzio più videosorveglianza

Il Comune di Calolziocorte utilizzerà il contributo per l’implementazione di un progetto di videosorveglianza più ampio, per il quale saranno utilizzate anche risorse a disposizione della stessa amministrazione.

A Casatenovo una campagna informativa

Il Comune di Casatenovo utilizzerà solo parzialmente il contributo per realizzare una campagna informativa, destinata agli studenti delle classi 3° medie e 1° e 2° superiore, volta alla prevenzione e al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, che si svilupperà durante il prossimo anno scolastico.

A Merate più controlli con la Polizia locale

Il Comune di Merate ha previsto, invece, oltre lo svolgimento di lavoro straordinario per la Polizia Locale, l’implementazione del sistema di videosorveglianza esistente, con telecamere fisse e multiottica, nei pressi degli istituti di scuola superiore.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quasi 40.000 euro a 3 Comuni lecchesi per la lotta allo spaccio vicino a scuola

LeccoToday è in caricamento