Cooperativa La Popolare: «Vicini a clienti e dipendenti, sosteniamo i nostri ospedali»

Negli otto supermercati a marchio Conad gestiti garantiti i massimi standard di sicurezza e la possibilità di fare un'offerta per i presidi ospedalieri del territorio

Il presidente de "La Popolare" Pierangelo Colombo

Garantire un servizio pubblico essenziale, proteggere il più possibile i propri dipendenti e sostenere i nostri ospedali fortemente impegnati nell'emergenza coronavirus. È questo l'impegno che sta portando avanti in queste difficili settimane la Cooperativa di consumo La Popolare di Lecco, realtà di ispirazione cattolica che gestisce otto supermercati a marchio Conad a Lecco (Viale Turati e San Giovanni), Colico, Mandello, Inveruno, Vanzago, Turbigo e Figino Serenza.

«I nostri supermercati -spiega il presidente Pierangelo Colombo - sono aperti perché devono esercitare la loro attività per garantire un servizio essenziale per i cittadini. Sono esercizi commerciali di pubblica utilità e quindi tenerli aperti rappresenta per noi un dovere morale. Parallelamente abbiamo l'obbligo di garantire la sicurezza di tutti i nostri collaboratori: a loro va un particolare ringraziamento per il servizio che stanno offrendo in queste settimane alla comunità».

"Aiutiamoci": prosegue la raccolta fondi per gli ospedali lecchesi, vicini al traguardo dei quattro milioni

Nei supermercati gestiti dalla Cooperativa La Popolare sono stati elevati tutti gli standard di sicurezza: mascherine, visiera di plastica, sanificazione e nei prossimi giorni barriere in plexiglass per le cassiere.

Accanto all'attività dei supermercati, c'è anche l'aspetto solidale che da sempre contraddistingue la Cooperativa: «Stiamo collaborando con il Comune di Lecco e con i Comuni del territorio - continua il presidente Colombo - per la gestione dei buoni spesa che verranno distribuiti alle persone più fragili. Inoltre cerchiamo di dare attenzione ai nostri ospedali: abbiamo infatti aderito con un contributo all'iniziativa Aiutiamoci della Fondazione Comunitaria del lecchese. Parimenti abbiamo voluto dare un contributo tangibile anche in favore dei nostri dipendenti».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A questo si aggiunge l'iniziativa "Unisciti a noi" promossa da Conad che ha la finalità di favorire la raccolta di fondi per le realtà ospedaliere: «Conad ha donato 3 milioni di euro per lo Spallanzani di Roma e Sacco di Milano. Nei nostri supermercati è invece possibile sostenere gli ospedali Manzoni di Lecco, Mandic di Merate e Umberto I di Bellano decidendo di trasformare i propri punti spesa in euro da donare oppure inserendo direttamente nello scontrino un'offerta. Anche i dipendenti possono partecipare in forma volontaria offrendo ore di lavoro».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba ha fretta di nascere, donna partorisce nel tunnel del Monte Barro

  • Olginate: trovato in fin di vita, ciclista muore lungo l'alzaia

  • Giornata flagellata dal maltempo: una quarantina di interventi nel territorio

  • «La vostra sanità funziona e ci ha aiutati», ristoratori egiziani devolvono nuovamente il loro incasso all'ospedale

  • Coronavirus, il punto: nessun caso di positività nel Lecchese, boom di guarigioni

  • Un panino di due metri e un "bollicine" di 9 litri, festa a San Giovanni per il barista Willy

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento