menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un ticket d'ingresso per visitare il borgo antico di Corenno Plinio

Dalla fine di marzo verrà introdotto un biglietto per accedere alla frazione simbolo di Dervio. Il sindaco: «Importante per valorizzarla dal punto di vista turistico»

Dalla fine di marzo l'antico borgo di Corenno Plinio, frazione di Dervio che nel 2019 il Fai ha inserito fra i 250 "luogi del cuore" italiani, sarà visitabile a pagamento, attraverso un ticket che con ogni probabilità si aggirerà sui 5 euro.

La notizia fa discutere in paese, e non solo, ma è naturale conseguenza di quanto l'attuale gruppo di maggioranza, "Dervio Viva", aveva annunciato durante la scorsa campagna elettorale. E che si è già tradotta in una serie di opere di sistemazione e valorizzazione del borgo medievale con finalità turistiche.

Una troupe della Zdf, la tv pubblica tedesca, immortala Corenno Plinio

«Comprendo perché le persone fatichino a capire questo progetto - spiega il sindaco Stefano Cassinelli - ma il potenziale sviluppo turistico è enorme. Se non funzionasse, Corenno ci avrebbe guadagnato perché ora è in ordine, pulita, a breve verranno sistemate le scalotte, saranno collocati cestini, fioriere e illuminazioni nuove. Oggi (sabato, ndr) è pieno di gente quindi un beneficio c'è già stato, e in ogni caso si vince. Se dovessimo tornare indietro, avremo comunque abbellito il borgo e tutto questo resterà».

Le novità non si limitano agli interventi di abbellimento e alle migliorie del borgo, c'è spazio anche per una spettacolare innovazione. «Con gli amministratori di Colico - prosegue Cassinelli - abbiamo lavorato per il bando di valorizzazione del borgo di Corenno e della torre di Fontanedo: tra le cose più rilevanti che faremo, l'installazione di un sistema con occhiali 3D in entrambi i luoghi: porteremo il futuro dentro il passato e questo è estremamente interessante».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento