menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, ecco l'applicazione per il cellulare: «Vi chiediamo di scaricarla tutti»

Un'app sul cellulare "per tracciare la mappa del rischio di contagio": si chiama allertaLOM

Un'app sul cellulare «per tracciare la mappa del rischio di contagio»: si chiama allertaLOM e il vicepresidente della regione Lombardia Fabrizio Sala ha chiesto ai lombardi di scaricarla. «Dobbiamo chiedervi impegno, sforzo, di scaricare questa app su cellulare che si chiama allertaLOM».

Nella app, ha spiegato Fabrizio Sala, c'è un servizio coronavirus dove «bisogna compilare un questionario anonimo» in cui viene chiesto il sesso, l'età e se si sono avuti alcuni sintomi e contatti con positivi. Il questionario può essere aggiornato ogni giorno, ma non più di una volta al giorno. L'app serve «ai nostri virologi, epidemiologici per trarre una mappa del rischio contagio» e «serve per fini statistici».

I dati saranno raccolti in modo del tutto anonimo e, ovviamente, l'applicazione non sostituisce nessun test né il controllo dei medici. È un'arma in più per contrastare l'emergenza coronavirus.

L'obiettivo è infatti quello di mettere a disposizione dell'Unità di Crisi regionale e degli studiosi informazioni complete e strutturate sulla diffusione del contagio. Sarà così possibile da un lato fare scelte mirate nella gestione dell'emergenza sanitaria (es. individuare prima l'emergere di eventuali nuovi focolai), dall'altro sviluppare analisi statistiche ed epidemiologiche indispensabili sia per il presente che per il futuro. Per farlo, serve il contributo di tutti, sia delle persone che presentano sintomi sia di quelle che non hanno sintomi.

«Occorre raggiungere il maggior numero di partecipanti affinché il progetto funzioni», ha concluso Sala. Dopo aver accettato l'informativa sulla privacy per partecipare con successo al progetto si dovrà compilare il questionario.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento