Un altro caso di Coronavirus a Calolzio, anziano in ospedale. In quarantena i tre Volontari che lo hanno soccorso

Dopo il dipendente delle Poste di Lecco, un nuovo caso in Valle San Martino. Verifiche mediche in corso anche per i tre volontari del'associazione di via Mazzini intervenuti in aiuto del paziente

Un'ambulanxa dei Volontari del Soccorso di Calolziocorte

Un altro caso di Coronavirus a Calolziocorte. Dopo il dipendente delle Poste di Lecco ricoverato venerdì, domenica pomeriggio una persona anziana residente in città è stata trasportata all'ospedale Manzoni di Lecco per essere sottoposta alle cure necessarie dopo aver ravvisato febbre alta e problemi respiratori. L'uomo è poi risultato positivo al tampone.

Dopo il suo ricovero sono scattate anche le verifiche mediche per i tre Volontari di Soccorso di Calolziocorte componenti l'equipaggio che due giorni fa che era intervenuto a prestare aiuto all'anziano dopo la chiamata al 118. I tre volontari dell'associazione di via Mazzini sono così stati messi in quarantena e nelle prossime ore dovrebbero effettuare a loro volta il tampone: solo se risulterà negativo potranno tornare alla normalità, ma solo dopo una serie di ulteriori precauzioni previste dal protocollo medico sanitario.

Il Comitato scientifico, intanto, propone un mese senza manifestazioni: lo sport rischia di disputarsi per un mese a porte chiuse.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Giù le mani dalle mogli degli altri»: sui muri bellanesi insinuazioni contro il maresciallo

  • Lecco si sveglia in zona arancione: ecco cosa cambia dalla "rossa"

  • Lombardia in zona gialla? «Nel Lecchese interessati circa 1.400 esercizi commerciali»

  • Coronavirus, il punto: calo drastico tra i contagiati nel Lecchese (+53) e i ricoverati negli ospedali

  • Uomo cade da scala, giovane si lesiona due dita: soccorritori in azione

  • Giovani travolti da una piccola slavina sul Legnone: ora rischiano una multa salatissima

Torna su
LeccoToday è in caricamento