Coronavirus, Regione Lombardia dispone la riduzione del servizio di trasporto pubblico

Il Governatore Fontana ha firmato l'ordinanza che rende una realtà la riduzione straordinaria

Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha firmato l'ordinanza per la riduzione straordinaria dei programmi di trasporto pubblico per far fronte all'emergenza Coronavirus. Il provvedimento ordina la soppressione e riduzione straordinaria dei programmi di servizio, in misura differente nei diversi ambiti geografici, in modo da garantire un livello di servizio pubblico per gli spostamenti casa-lavoro delle persone impiegate nelle attività essenziali e il rispetto della distanza interpersonale a bordo dei mezzi e l'effettuazione degli interventi di sanificazione dei mezzi. Il provvedimento è efficace da domani fino a mercoledì 25 marzo, salvo la proroga dell'efficacia del Dpcm dell'11 marzo.

L'ordinanza prevede per i servizi ferroviari di Trenord una programmazione equivalente a un giorno festivo, con un servizio pari al 40% - 60% della giornata feriale tipo. Saranno cancellate il 60% - 40% delle corse, in misura variabile da linea a linea, garantendo almeno una corsa all'ora delle linee suburbane e i collegamenti tra i capoluoghi, fatte salve le linee che già hanno frequenze minori, eventualmente adattato ai singoli ambiti, e che consenta di garantire su tutto il territorio regionale livelli minimi emergenziali di servizio anche in coordinamento con i servizi di trasporto pubblico locale gestiti dalle Agenzie di Tpl e dai Comuni regolatori. E' soppresso il collegamento Milano Cadorna-Malpensa, mentre è confermato il collegamento Milano Centrale-Malpensa.

Per i servizi urbani l'ordinanza prevede una programmazione equivalente al periodo festivo o un servizio pari al 50% - 60% della giornata feriale nel periodo scolastico-invernale, garantendo almeno una corsa ogni 30 minuti, fatte salve le linee che già oggi hanno frequenze minori. Mentre per i servizi extraurbani una programmazione equivalente al periodo invernale non scolastico o un servizio pari al 25% - 40% della giornata feriale nel periodo scolastico-invernale, garantendo almeno una coppia di corse al giorno per ogni località servita. Per i servizi effettuati tramite funicolare e funivia è prevista la soppressione del servizio, fatta eccezione per gli impianti di Brunate, in provincia di Como, Margno-Pian delle Betulle, in provincia di Lecco, e Selvino, in provincia di Bergamo. Per i servizi di navigazione di linea sul lago d'Iseo la programmazione dovrà garantire i collegamenti essenziali tra i comuni di Monte Isola, Sulzano e Sale Marasino.

L'ordinanza dispone inoltre la soppressione dei servizi di collegamento aeroportuale con bus e del collegamento tra Bergamo - Orio al Serio e Linate, che è disposta a partire dal giorno di chiusura al traffico aereo passeggeri degli scali, dei servizi finalizzati e di gran turismo e dei servizi di noleggio con conducente. Per i servizi effettuati mediante taxi e noleggio con conducente l'ordinanza dispone che questi debbano essere svolti in modo da garantire la prevenzione del contagio dei passeggeri e degli operatori e che possano essere utilizzati per la consegna a domicilio di beni di prima necessità e per i servizi di accompagnamento del personale medico di continuità assistenziale e di persone emodializzate in esecuzione degli accordi esistenti con l'Azienda Regionale Emergenza Urgenza.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il provvedimento inoltre dispone che i servizi programmati posso essere svolti, senza necessità di ulteriori autorizzazioni, con corse bis, incremento delle frequenze programmate e mezzi di capacità di trasporto maggiori rispetto a quanto previsto, per ridurre il tasso di occupazione a bordo dei mezzi e garantire così la distanza di sicurezza interpersonale di un metro per passeggeri e conducenti. Sono possibili deroghe ai limiti temporali e turni di impiego del personale addetto alla circolazione dei mezzi di trasporto, per garantire lo svolgimento dei servizi minimi emergenziali di trasporto.  

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Lecco usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba ha fretta di nascere, donna partorisce nel tunnel del Monte Barro

  • Giornata flagellata dal maltempo: una quarantina di interventi nel territorio

  • Olginate: trovato in fin di vita, ciclista muore lungo l'alzaia

  • «La vostra sanità funziona e ci ha aiutati», ristoratori egiziani devolvono nuovamente il loro incasso all'ospedale

  • Un panino di due metri e un "bollicine" di 9 litri, festa a San Giovanni per il barista Willy

  • Manifesto accusa Fasoli: «Come Pinocchio». Il sindaco: «Alle urne abbiamo visto tutti come è andata»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento