rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Lo studio / via dell'eremo

Covid-19: a Lecco calano i casi, ma cresce l'incidenza

Lo studio della Fondazione Gimbe traccia il bilancio dell'ultima settimana

Meno casi, ma incidenza più alta. È risultato del tracciamento svolto da Fondazione Gimbe durante la settimana compresa tra il 30 marzo e il 5 aprile in Lombardia, dove si è registrato un peggioramento per i casi attualmente positivi su 100.000 abitanti (1.616), mentre si va evidenziata una diminuzione dei nuovi casi (-1,3%) rispetto alla settimana precedente. Sotto la media nazionale i posti letto in area medica (11,1%) e in terapia intensiva (2,2%) occupati da pazienti covid.

Per quanto riguarda i nuovi casi per 100.000 abitanti dell'ultima settimana suddivisi per provincia, è l'area mantovana quella che registra il dato più alto, con 739 (+10,5% rispetto alla settimana precedente). Segue Lecco con 699 casi (+9,3%). Registrano un incremento Lodi (5,3%), Pavia (5,1%), Cremona (2,3%) e Bergamo (0,8%). Scendono invece rispetto a 7 giorni fa Sondrio (-15,9%), Como (-7,4%), Monza e Brianza (-4,1%), Varese (-2,3%), Milano (-2,1%) e Brescia (-0,5% rispetto ai contagi registrati durante la scorsa settimana).

Covid-19, ricoveri stabili a Lecco

Stabile il numero dei ricoverati, come riferito da Asst Lecco durante il recente aggiornamento. La quinta ondata della pandemia, iniziata il 5 marzo, è arrivata al picco e, come di consueto, nel giro di un paio di settimane è atteso un calo nel numero dei contagiati e, in seconda battuta, dei ricoverati. Nel corso delle ultime settimane il dato dei pazienti è aumentato di poche unità a livello regionale, sia per quanto riguarda i casi lievi che quelli più gravi. E sulla medesima falsariga si sviluppa la linea lecchese, come si apprende dai dati diffusi dall'Azienda socio santiaria territoriale (Asst) di Lecco.

Covid-19: ricoveri ancora stabili

Rispetto ad allora aggiornamento si è registrato un incremento nei ricoveri all'interno del nosocomio di via dell'Eremo per quanto riguarda i reparti riservati ai covid positivi. Al 4 aprile, ore 10, l'ospedale ospita 58 pazienti, di cui 1 in terapia intensiva e 3 sottoposto a terapia con c-pap (‘casco’). Rispetto al 29 marzo, quando i ricoverati erano stabili a 51, di cui 1 con C-Pap e 0 in terapia intensiva, l'aumento complessivo è dunque del 13,73%.

Qual era la situazione un anno fa? Il 29 marzo, durante una fase acuta avuta all'interno della seconda ondata, gli ospedali lecchesi conteggiavano 324 pazienti, di cui 54 sottoposti a terapia con casco e 27 nelle terapie intensive: il calo in un anno è stato dell'82,10% e varia l'incidenza dei casi gravi (1,72% in TI e 5,17% con c-pap nel 2022, 8,33% e 16,67% per entrambi nel 2021) nonostante un'applicazione delle restrizioni decisamente diversa.

Ricoveri per Covid-19: l'evoluzione

  • "Manzoni" di Lecco 29/03/2021
    • totale pazienti Covid: 203;
    • terapia intensiva: 19;
    • c-pap: 31.
  • "Mandic" di Merate 29/03/2021
    • totale pazienti Covid: 121;
    • terapia intensiva: 8;
    • c-pap: 23.
  • Totale 29/03/2021
    • totale pazienti Covid: 324;
    • terapia intensiva: 27;
    • c-pap: 54.
  • "Manzoni" di Lecco 04/04/2022
    • totale pazienti Covid: 58;
    • terapia intensiva: 1;
    • c-pap: 3.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19: a Lecco calano i casi, ma cresce l'incidenza

LeccoToday è in caricamento