rotate-mobile
Coronavirus

Fontana: "Nessuna distinzione nella scuola primaria tra vaccinati e non"

Avanzata proposta al Governo. "Unica differenza plausibile tra positivi e negativi, per evitare discriminazione tra bambini e famiglie. Anche perché i dati sono in miglioramento"

"Nessuna distinzione nella scuola primaria tra vaccinati e non, ma solo tra positivi e negativi, per evitare discriminazione tra bambini e famiglie. Questa la proposta che avevo avanzato al Governo, durante la Stato-Regioni di questo pomeriggio".

Scuola, Green pass senza scadenza e zona rossa: ecco le nuove regole

Le parole sono state pronunciate nella giornata di mercoledì dal presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, a spegnere le polemiche dei giorni scorsi, in un momento in cui l'emergenza pandemica - soprattutto nelle scuole - sembra in fase di regresso.

"Una proposta - ha spiegato il presidente - che parte dalla considerazione che in questa fascia d'età la percentuale dei vaccinati è ancora bassa e dalla constatazione dell'attuale miglioramento della situazione epidemiologica, come dimostrano gli ultimi dati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fontana: "Nessuna distinzione nella scuola primaria tra vaccinati e non"

LeccoToday è in caricamento