rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Coronavirus

La Lombardia è a rischio zona gialla. Bertolaso: “È inevitabile”

Il rialzo dei contagi è comunque “controllato” grazie alla campagna vaccinale

Dallo scorso 14 giugno la Lombardia è in zona bianca, ma il rischio concreto è quello di far ritorno in zona gialla. Ovvero avere più restrizioni anti-covid, negozi con orari ridotti e limitazioni agli spostamenti. L'ha paventato Guido Bertolaso, coordinatore della campagna vaccinale per il Pirellone. "La Lombardia è una delle poche realtà che ancora tiene nell’ambito di quelli che sono i colori che contraddistinguono la valutazione dell’epidemia. La regione è ancora bianca, nel senso che non vi sono limitazioni particolari. Siamo ancora su numeri abbastanza buoni ma che vediamo giorno per giorno, piano piano, si stanno incrinando e ci stanno portando verso una situazione che potrebbe cambiare da bianca a gialla", ha detto in una diretta Facebook sulla pagina di Lombardia Notizie Online.

“Diffusione controllata”

Per Bertolaso, questo "è inevitabile purtroppo con l’avvicinarsi della stagione fredda, come è successo l’anno scorso, quando eravamo messi molto peggio. Quest’anno dobbiamo fronteggiare comunque una ripartenza della diffusione del virus, che viene ancora controllata e frenata per fortuna da questa grandissima campagna vaccinale che siamo riusciti a promuovere in Lombardia e che è quella che ci sta tutelando e difendendo"

Nel frattempo proseguono le vaccinazioni. Anche se non più al ritmo dei mesi scorsi. Sono state quasi 50mila le prenotazione fatte giovedì sul portale della Regione Lombardia per la terza dose del vaccino anti covid. Il dato aggiornato alle ore 18:30 è infatti di 48.360 prenotazioni. Lo rende noto l'assessorato al Welfare della Regione mentre prosegue spedita la vaccinazione antinfluenzale. "Dopo l'importante traguardo di ieri con 8 milioni di cittadini lombardi che hanno ricevuto due somministrazioni di vaccino anti covid, superiamo oggi le 528mila vaccinazioni antinfluenzali" ha spiegato Letizia Moratti, vicepresidente e assessore al Welfare. "La campagna negli ultimi quattro giorni ha avuto un importante slancio - ha aggiunto -, con una media di 44mila somministrazioni al giorno. Nell'ottica della collaborazione e del gioco di squadra, mi piace evidenziare l'apporto arrivato dai Medici di famiglia che nei loro studi hanno somministrato circa 307 mila vaccini, più della metà delle vaccinazioni fatte fino a questo momento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Lombardia è a rischio zona gialla. Bertolaso: “È inevitabile”

LeccoToday è in caricamento