rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Reparti più vuoti / Germanedo / Via dell'Eremo, 9-11

Covid-19: meno ricoverati a Lecco, a Merate il focolaio è stato risolto

Migliorano ancora i dati relativi i ricoveri negli ospedali lecchesi. In Brianza si è tornati alla normalità

Fase tranquilla per gli ospedali lecchesi. Come intuibile anche dal bollettino regionale, il leggero rialzo dei contagi di questi giorni non si sta traducendo in un maggiore afflusso di persone all'interno del nosocomio "Manzoni". Completamente risolto, inoltre, il focolaio scoppiato a inizio anno nel reparto di Medicina dell'ospedale “Mandic” di Merate. Già qualche settimana, infatti, si è normalizzata la situazione sanitaria e, com'era stato preventivato a suo tempo, l'Asst Lecco ha riequilibrato le forze tra gli ospedali di Lecco e Merate: gli infermieri del nosocomio brianzolo, temporaneamente trasferiti al “Manzoni” per far fronte alla fase acuta della quarta ondata, sono via via ritornati in forza al presidio brianzolo. Mercoledì 9 febbraio tre infermieri erano stati riassegnati al Blocco Operatorio dell’Ortopedia meratese con contestuale riapertura di una ulteriore seduta operatoria giornaliera. Lunedì 14 febbraio avevano fatto rientro, sempre nel medesimo blocco, altri due operatori e durante la scorsa settimana è andato in scena anche il rientro degli ultimi operatori trasferiti nei reparti.

Ricoveri ancora stabili

Confermato il continuo miglioramento per quanto riguarda l'occupazione dei posti letto. Rispetto all'ultimo aggiornamento si è registrato un ulteriore decremento nei ricoveri all'ospedale ‘Manzoni’ di Lecco nei reparti riservati ai covid positivi. Al 10 marzo, ore 10, il nosocomio cittadino ospita 40 pazienti, di cui 1 in terapia intensiva e 1 sottoposto a terapia con C-Pap (‘casco’). Rispetto al 21 febbraio, quando i ricoverati erano stabili a 66, di cui 0 con C-Pap e 2 in terapia intensiva, il calo complessivo è dunque del 39,39%.

Qual era la situazione un anno fa? Il 15 marzo, durante una fase acuta avuta all'interno della seconda ondata, gli ospedali lecchesi conteggiavano 316 pazienti, di cui 51 sottoposti a terapia con casco e 25 nelle terapie intensive: il calo in un anno è stato dell'87,34% e varia l'incidenza dei casi gravi (2,50% in TI e con c-pap nel 20220, 7,91% e 16,14% per entrambi nel 2021) nonostante la diversa applicazione delle ‘zone’.

Ricoveri per Covid-19: l'evoluzione

  • "Manzoni" di Lecco 15/03/2021
    • totale pazienti Covid: 197;
    • terapia intensiva: 17;
    • c-pap: 32.
  • "Mandic" di Merate 15/03/2021
    • totale pazienti Covid: 119;
    • terapia intensiva: 8;
    • c-pap: 19.
  • Totale 15/03/2021
    • totale pazienti Covid: 316;
    • terapia intensiva: 25;
    • c-pap: 51.
  • "Manzoni" di Lecco 10/03/2022
    • totale pazienti Covid: 40;
    • terapia intensiva: 1;
    • c-pap: 1.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19: meno ricoverati a Lecco, a Merate il focolaio è stato risolto

LeccoToday è in caricamento