rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Plateau? / Via dell'Eremo, 9

Covid-19: ricoveri stabili. Più posti in terapia intensiva, si fanno solo le operazioni urgenti

Superato il picco, si va via via stabilizzando anche la situazione degli ingressi in ospedale: attivata l'allerta 4A, Merate in pre allarme

Anche i dati di Lecco sembrano confermare l'ingresso in una fase di stabilizzazione in merito alla crescita dei contagi. La prudenza e i condizionali sono obbligatori, ma negli ultimi giorni si è registrato un lieve decremento nei ricoveri all'ospedale Manzoni di Lecco nei reparti riservati ai covid positivi: il livello di allerta 4A ha portato a rendere disponibili un massimo di 166 posti. Al 14 gennaio, ore 14, il nosocomio cittadino ospita 136 pazienti, di cui 10 in terapia intensiva e 12 sottoposti a terapia con C-Pap ("casco"), 4 dei quali di elevata importanza (livello 4). Secondo quanto riferito dall'Asst Lecco in terapia intensiva sono presenti soprattutto (80%) persone che non hanno iniziato il ciclo vaccinale, oltre dei pazienti comorbidi (coesistenza di più patologie diverse in uno stesso individuo), con 2 dosi di vaccino o che hanno ricevuto la terza da meno di due settimane.

Rispetto all'11 gennaio, quando i ricoverati erano risaliti a 138, di cui 11 con C-Pap e 6 in terapia intensiva, il calo complessivo è dunque dell'1,45%. Continua invece a essere covid-free (al momento la scelta è di concentrare tutto a Lecco) il ‘Mandic’ di Merate: “Fino a quando riusciremo a reggere, la gestione rimarrà quella attuale per nostra scelta diretta - ha spiegato Paolo Favini, direttore generale dell'Asst Lecco -. Non possiamo ignorare di avere una pneumologia di livello internazionale con 6 punti sub intensivi in Brianza: dovessimo arrivare a toccare il tetto dei 166 letti dell’allerta 4A a Lecco, è probabile che il reparto sia trasformato in un centro covid, oltre all’adattamento di alcuni posti letto internistici”.

Qual era la situazione un anno fa? L'11 gennaio 2021, durante la lenta fase di decrescita della curva legata alla seconda ondata, gli ospedali lecchesi conteggiavano 200 pazienti, di cui 23 sottoposti a terapia con casco e 23 nelle terapie intensive: il calo in un anno è stato del 32% e varia l'incidenza dei casi gravi (7,35% in TI e 8,82% con c-pap nel 2022, 11,5% per entrambi nel 2021) nonostante la diversa applicazione delle ‘zone’. 

“Operazioni solo urgenti e oncologiche”

All'interno del ‘Manzoni’ è stata portata a termine la conversione dei posti letto covid free disponibili, a partire da quelli chirurgici (48) e di medicina generale (36); aperti 24 posti covid sub acuti ex novo, mantenuti i 16 già presenti a Lecco e i 10 a Merate. “La pressione in pronto soccorso è salita per i pazienti covid - ha aggiunto Favini -, ma non è diminuita per le altre tipologie d’intervento. Tutta l’azienda si è sacrificata, anche a Merate qualche reparto è stato modificato per ricevere dei pazienti covid free dal capoluogo”. L'accesso al pronto soccorso è al “60% da parte di pazienti covid e al 40% da parte di chi non l'ha contratto, ma è una stima fatta a sensazione. La costruzione della nuova struttura? La pratica è a Roma, stiamo aspettando il via libera; il nuovo parcheggio è stato realizzato anche per quel motivo”.

Per quanto riguarda la riprogrammazione degli interventi non urgenti, Favini ha spiegato che “La riduzione dei posti letti chirurgici lo impone anche a noi. Le sedute di sala sono condizionate dalla mancanza di anestesisti e dal trasferimento degli infermieri sui posti letto covid che sono stati aumentati. Oggi facciamo interventi solo ai pazienti oncologici, fatte salve tutte le urgenze di traumatologia e non”.

Ricoveri per Covid-19: l'evoluzione

  • "Manzoni" di Lecco 11/01/2021
    • totale pazienti Covid: 136
    • terapia intensiva: 17
    • c-pap: 12
  • "Mandic" di Merate 11/01/2021
    • totale pazienti Covid: 64
    • terapia intensiva: 6
    • c-pap: 11
  • Totale 11/01/2021
    • totale pazienti Covid: 200
    • terapia intensiva: 23
    • c-pap: 23
  • Oggi
    • totale pazienti Covid: 136;
    • terapia intensiva: 10;
    • c-pap: 12.
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19: ricoveri stabili. Più posti in terapia intensiva, si fanno solo le operazioni urgenti

LeccoToday è in caricamento