rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Coronavirus Via dell'Eremo, 9

Covid-19, la terza dose “dovranno farla tutti. È inevitabile”

Lo spiega Guido Bertolaso, responsabile della campagna vaccinale in Lombardia

La terza dose di vaccino anti Covid-19 “dovranno farla tutti”. Non sembrano, quindi, esserci molti dubbi sulla necessità della terza dose per tutti, le parole di Guido Bertolaso sono state molto dirette e chiare. 

“Siamo ancora in una fase di transizione, dobbiamo fare la terza dose: ora dai 40 anni in su, ma poi la faranno tutti gli altri perchè è inevitabile”. Lo ha detto chiaramente Guido Bertolaso nella cerimonia di oggi 15 novembre in onore della Protezione Civile. Il responsabile della campagna vaccinale in Lombardia ha aggiunto anche che “il vaccino è l'unica arma che abbiamo contro il Covid, dobbiamo utilizzarla fino all'ultima pallottola. Non ci fermeremo fino a quando non avremo fatto la terza dose a l'ultimo dei lombardi che ne ha diritto”.

Come prenotare la terza dose del vaccino

Per prenotare la terza dose del vaccino anticovid le modalità sono quelle consuete: il portale dedicato prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it o il call center gratuito 800.894.545. La 'dose booster' può essere somministrata solo se sono trascorsi almeno 6 mesi dal completamento del ciclo vaccinale primario. Al momento i destinatari sono i cittadini lombardi over 60, il personale sanitario e le persone maggiorenni con elevata fragilità.

Per l'antinfluenzale, invece, i cittadini possono prenotare la propria dose tramite il portale vaccinazioneantinfluenzale.regione.lombardia.it, il numero verde 800.89.45.45, o rivolgendosi al proprio medico di medicina generale o al pediatra. A oggi possono prendere appuntamento i cittadini over 65; le persone a rischio per patologia; le donne in gravidanza e i bambini dai 6 mesi ai 6 anni. Il 15 novembre apriranno invece le agende per le altre categorie previste dal ministero della Salute.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19, la terza dose “dovranno farla tutti. È inevitabile”

LeccoToday è in caricamento