Attualità

Covid, accordo per la vaccinazione degli atleti tesserati

Siglata l'intesa tra Regione, federazione medici sportivi e Coni Lombardia. Moratti: "Un altro passo importante verso la riconquista della libertà"

A partire da lunedì 9 agosto, per gli atleti tesserati sarà possibile accedere, all'interno della categoria "Atleti tesserati alle Federazioni Sportive Nazionali", alla piattaforma ufficiale di Regione Lombardia prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it, tramite codice fiscale e tessera sanitaria. Nel caso in cui la piattaforma non consenta l'accesso diretto alla prenotazione, è necessario effettuare dal portale una richiesta di preadesione attraverso il pulsante "Richiedi abilitazione", per l'inserimento dei propri dati. Entro 24 ore dalla richiesta di registrazione, sarà possibile per l'atleta accedere alla piattaforma e procedere con la prenotazione del vaccino anti Covid-19.

La nuova funzionalità dedicata è presente sul portale di prenotazione regionale per il completamento del ciclo vaccinale in favore degli atleti tesserati alle Federazioni sportive nazionali, alle discipline associate e agli Enti di promozione sportiva riconosciuti dal Coni, che rientrino nelle categorie autorizzate per la vaccinazione.

Regione Lombardia e Federazione medico sportiva italiana (Fmsi), impegnate in prima linea sin dall'inizio della pandemia in importanti azioni di contrasto alla diffusione del Covid-19, hanno annunciato - in collaborazione con il Comitato regionale Coni Lombardia - questa iniziativa per supportare concretamente il completamento della campagna vaccinale e rendere più sicura la pratica delle attività sportive.

"Gli ottimi risultati ottenuti in Lombardia sono uno stimolo a insistere nella campagna vaccinale"

"Il vaccino anti Covid-19, insieme alle misure comportamentali di prevenzione - dichiara Letizia Moratti, vicepresidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia - è l'unico strumento concreto per la ripresa di qualsiasi attività sociale. I risultati raggiunti nella nostra Regione, con oltre 12.000.000 di somministrazioni di dosi devono rappresentare per tutti uno stimolo ulteriore alla vaccinazione. La collaborazione di Regione Lombardia con la Fmsi, Federazione medica del Comitato olimpico nazionale Italiano rappresenta un altro passo importante e necessario verso la riconquista della nostra libertà".

Scopo statutario della Fmsi - Federazione medica del Comitato olimpico nazionale italiano (Coni), è quello di garantire la tutela della salute e l'educazione alla salute di tutti coloro che praticano o intendono praticare attività sportiva a livello agonistico e non. È anche l'unica Società scientifica ufficialmente riconosciuta dal Ministero della Salute nell'ambito della medicina dello sport. I medici Fmsi si sono resi immediatamente disponibili ad operare in qualità di vaccinatori presso gli hub territoriali attivati da Regione Lombardia ed afferenti al Ssr.

Casasco: "Orgogliosi di sostenere questa importante iniziativa"

"Siamo felici e orgogliosi di poter essere a fianco di Regione Lombardia - ha affermato Maurizio Casasco, presidente della Federazione medico sportiva italiana - in questa importante iniziativa a favore di tutti gli atleti di tutte le Federazioni sportive nazionali, discipline associate ed Enti di promozione sportiva del Coni, al fine di garantire loro le migliori condizioni per poter affrontare in piena sicurezza il nuovo anno sportivo. Un segnale importante per tutto il Paese".

Riva: "Così tuteliamo al meglio il mondo dello sport lombardo"

"Ringrazio la Federazione medico sportiva italiana e Regione Lombardia - ha sottolineato Marco Riva, presidente del Comitato regionale Coni Lombardia - per questa sinergica azione di potenziamento della campagna vaccinale dedicata ai nostri atleti, che intende tutelare al meglio il mondo dello sport lombardo, assicurando tutto il supporto del Coni Lombardia"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, accordo per la vaccinazione degli atleti tesserati

LeccoToday è in caricamento