Coronavirus: un vademecum per chi rientra da Croazia, Spagna, Grecia e Malta

Regione Lombardia ricorda come devono comportarsi le persone che ritornano da un viaggio in uno di questi quattro Paesi. Intanto sarebbero già circa 300 i lecchesi che si sono segnalati all'Ats dall'entrata in vigore dell'obbligo di sottoporsi al tampone

Dopo aver reso noto che non è obbligatorio l'isolamento, ma solo il rispetto rigoroso delle norme igienico sanitario con uso delle mascherine e limitazione allo stretto necessario degli spostamenti, Regione Lombardia ha diffuso ora un vademecum per i cittadini che rientrano da Spagna, Croazia, Grecia e Malta.

Anche in base a quanto stabilito nel Dpcm del 7 agosto dove sono contenute nuove dispozioni per il contrasto alla diffusione del covid 19, chi ritorna da questi Paesi dopo il 13 agosto è obbligato a:

  • Comunicare il proprio ingresso nel territorio italiano al Dipartimento di Prevenzione dell'Azienda Sanitaria competente.
  • Presentare un'attestazione test negativo per Coronavirus eseguito nelle 72 ore antecedenti all'ingresso in Italia.
  • In alternativa, sottoporsi a un test molecolare (tampone naso faringeo) entro 48 ore dall'ingresso nel territorio nazionale, presso l'azienda saniatria locale di riferimento; in attesa di effettuare il test diagnostico osservare i comportamenti preventivi: indossare la mascherina anche all'aperto e in presenza di conviventi nella propria abitazione e mantenere il distanziamento.
  • In Lombardia la segnalazione di ingresso va inviata all'Agenzia di Tutela della Salute (Ats) di riferimento per il Comune in cui si intende risiedere o rientrare.

Queste regole sono messe nere su bianco dal vademecun (vedi immagine sotto) pubblicato da ieri sera anche sui canali social e informativi di Regione Lombardia.

Per quanto riguarda i cittadini lecchesi, l'Ats di riferimento è quella della Brianza: numero 0362-304873/72/76/77 mail dipartimento.igiene@ats-brianza.it

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sarebbero già 300 le persone tra Lecco e provincia di ritorno da Croazia, Malta, Grecia e Spagna che si sono segnalati all'Ats (ex Asl) nella prima giornata dall'entrata in vigore dell'obbligo di sottoporsi al tampone.

Covid-19 e rientri dall'estero, Regione Lombardia: «Nessun isolamento, ma uso rigoroso delle mascherine e spostamenti limitati allo stretto necessario»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viveva legata a un calorifero: le guardie ecozoofile salvano il pitbull Maya

  • Covid-19, nuova ordinanza regionale: nuove regole per bar e ristoranti, "stop" alle competizioni dilettantistiche da contatto

  • Il governatore Fontana firma l'ordinanza: stop a movida e allo sport dilettantistico

  • Covid-19, i numeri del "Manzoni": occupato l'ottanta per cento dei posti nei reparti ad-hoc. Piena la terapia intensiva

  • Offerte di lavoro, Sport Specialist assume personale nel Lecchese: come candidarsi

  • Auto sfonda il guard rail e precipita da uno dei tornanti della vecchia Lecco-Ballabio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento