rotate-mobile
Attualità Valsassina / Via IV Novembre

C'è un futuro per l'area Corti di Cremeno

Sul fronte dei lavori pubblici l'Amministrazione sta anche potenziando il marciapiede. Pronto inoltre un progetto per la passeggiata tra Maggio e Culmine di San Pietro

Buone notizie per i cittadini di Cremeno e Maggio dove l'Amministrazione comunale sta intervenendo nella riqualifica dell'Area Corti e per la sicurezza dei pedoni in via Ing. Combi. Pronto inoltre un progetto per la passeggiata tra Maggio e Culmine di San Pietro.

"Partendo proprio dalla frazione, si può considerare conclusa l'acquisizione del fabbricato nei pressi dell'Area Corti, affacciato su via IV Novembre - fa sapere in una nota la Giunta guidata dal sindaco Pier Luigi Invernizzi - Il costo sostenuto è di 70.000 euro e con tale accordo si è superata un'empasse trentennale. La proprietà misto pubblico privato dello stabile infatti non consentiva l'accesso a fondi pubblici e a lungo ha precluso azioni risolutive. In tal senso, con la volontà di riqualificare l'intera area, il Comune di Cremeno ha presentato istanza al Ministero per la concessione di un contributo di un milione di euro".

Diverse soluzioni al vaglio per il futuro dell'area

"Diverse le soluzioni al vaglio per il futuro dell'area, procedura che l'Amministrazione ha voluto condividere con la minoranza consiliare così che l'intera cittadinanza possa partecipare con le proprie istanze allo sviluppo dell'area. Sono attese proposte concrete sostenute da interlocutori affidabili, che siano rispettose della storicità dell'immobile e che privilegino una vocazione pubblica che offra servizi e risposte ai cittadini. Le protezioni che attualmente avvolgono l’edificio sono a tutela dei pedoni e degli utenti del parco, e consentono l’utilizzo dell’area nell'attesa che si possa intervenire sullo stabile".

Cremeno 3-2-2

Passando al capoluogo, in considerazione alle problematiche di sicurezza dei pedoni, è in fase di realizzazione il secondo lotto del marciapiede di via Ing. Combi, lungo la Strada Provinciale dalla rotatoria a via Pozzuolo, per un investimento di 104.000 euro. Il terzo lotto del marciapiede, che proseguirà fino a via Noccoli, è ora in fase di progettazione esecutiva e affidamento (160mila euro il costo previsto), e sarà il primo passo per mettere definitivamente in sicurezza l'incrocio tra via Noccoli, via Provinciale e l'accesso al supermercato. Del tema è interessata anche la Provincia di Lecco con la quale il Comune sta condividendo eventuali soluzioni veicolari che riducano la pericolosità dell'incrocio e mettano la parola fine ai numerosi incidenti già occorsi.

Il percorso ciclopedonale Maggio-Culmine guarda al turismo

Di interesse turistico invece il percorso ciclopedonale Maggio-Culmine. L'amministrazione di Cremeno, convinta della necessità di sviluppare i percorsi ciclopedonali ed escursionistici nonché consapevole di dover recuperare una strada storica intervalliva, ha incaricato lo studio Borromini di Morbegno di redigere un progetto di manutenzione straordinaria e strutturale del tracciato tra la frazione e il Passo Culmine di San Pietro.

"Opere di ingegneria naturalistica per la regimazione delle acque consentiranno il passaggio, pedonale e ciclabile, in totale sicurezza. Il costo del progetto è di circa 1.150.00 euro e a tale scopo il Comune di Cremeno, in partnership con il Comune di Cassina, ha richiesto il finanziamento e l'ammissione al bando Itinerari di Regione Lombardia dedicato a La rete escursionista lombarda, la viabilità agrosilvo pastorale e i percorsi ciclo pedonali, ciclabili nei comuni montani".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

C'è un futuro per l'area Corti di Cremeno

LeccoToday è in caricamento