Attualità Piazza Armando Diaz

Lecco-Vanadzor, legame rinsaldato: ospitata in città una delegazione d'insegnanti armeni

Nel 1988 la città donò trecento milioni di lire per contribuire alla ricostruzione del centro urbano, allora devastato da un terribile terremoto

Trentadue anni dopo il terremonto di Vanadzor, una delegazione d'insegnanti armeni ha fatto visita a Lecco, accolti nella sala consigliare del Comune dal sindaco Virginio Brivio. Si è trattato del ricambio della visita che i lecchesi fecero nel 2008, guidati da Marina Ghislanzoni: i cittadini dell'Est Europa sono stati guidati da Sergio Fenaroli e dalla stessa Ghislanzoni dell’Ufficio Scolastico per la Lombardia. Arrivati a Lecco il 25 febbraio, giovedì mattina sono stati salutati dopo aver visitato e conosciuto la nostra città. E' importante ricordare che, nel 1988, il Comune di Lecco contribuì, grazie allo sforzo di organizzazioni sindacali e imprenditoriali locali, con trecento milioni di lire alla ricostruzione del centro urbano armeno e della provincia di Lori, colpita da una scossa che fece decine di migliaia di vittime.

«Vi ringraziamo per l'accoglienza che ci avete riservato - ha spiegato la dirigente scolastica Anush Yedoyan -. In questo momento difficile per l'Italia abbiamo voluto essere qui, perchè gli amici si vedono sempre nel momento del bisogno. Vogliamo ringraziare italiani e lecchesi che hanno reso possibile questo momento d'incontro, in particolare Sergio Fenaroli e Marina Ghislanzoni».

Dopo la visita della città, guidata da Maria Grazia Colombo e da un gruppo di famiglie di Comunione e Liberazione, si è appreso dell'esistena di «un viaggio di conoscenza e amicizia» che la Cgil Lecco farà tra Georgia e Armenia. Il tour è in programma nel prossimo mese di maggio e porterà alla «conoscenza delle Repubbliche Caucasiche della Georgia e Azerbaijan, realtà omogenee geograficamente ma articolate per Storia cultura e religioni, cerniera di scambi e relazioni tra Europa ed Asia». Al termine della visita si è tenuto lo scambio di doni, è stato spiegato come Vanadzor stia puntando sul turismo come fonte di reddito e, infine, la delegazione (composta anche da Arthur Yedoyan, Lia Nerkararyan, Nazik Gishyan, Grigor Kachainyan, Anush Torosyan e Liana Herutyunyan) è stata salutata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecco-Vanadzor, legame rinsaldato: ospitata in città una delegazione d'insegnanti armeni

LeccoToday è in caricamento