Ordinanza regionale sotto accusa, Gattinoni: «Ci era stata consegnata una bozza diversa per la Dad»

Il tema della didattica a distanza è oggetto della riunione urgente iniziata alle 13

Mauro Gattinoni, sindaco di Lecco BONACINA/LECCOTODAY

Continua a far discutere l'ordinanza firmata ieri dalla Regione Lombardia d'intesa con tutti i sindaci dei capoluoghi, che dispone la didattica a distanza per tutte le scuole superiori: «Ma la bozza che ci era stata consegnata era diversa -, ha spiegato alla "Dire" Mauro Gattinoni, primo cittadino di Lecco-. Nella stesura dell'ordinanza si parlava di didattica digitale integrata, che non è la stessa cosa». I sindaci «non erano assolutamente d'accordo. La didattica si fa o tutti in presenza, o integrando con quella a distanza, e noi abbiamo dato il consenso su quest'ultima», chiarisce Gattinoni, al contrario di quanto detto da Beppe Sala, sindaco di Milano, nella mattinata di giovedì, che aveva parlato del fatto che la parte sulla Dad fosse un po' "scappata" all'attenzione dei primi cittadini: «Ma non è così. Ed è proprio per questo che abbiamo chiesto d'urgenza una riunione con il presidente Attilio Fontana (oggi alle 13, ndr): o ci sono misure sanitarie tali da rendere urgente questa disposizione oppure dobbiamo chiedere una marcia indietro. Addirittura sono stati fatti riferimenti per le lezioni a distanza anche per le elementari e le medie...».

Ora è ufficiale: in Lombardia coprifuoco dalle 23 alle 5, ecco tutte le misure

Palazzi (Mantova) conferma: «Ordinanza diversa dalla bozza»

Una presa di posizione che sembra mettere d'accordo tutti i sindaci: «La parte sulla didattica a distanza non ci è sfuggita, l'ordinanza era proprio diversa», ha attaccato Mattia Palazzi, primo cittadino di Mantova. In mattinata, Palazzi si era già sfogato sui social, dove aveva scritto che «le lezioni vanno garantite in classe il più possibile» e come sia «sbagliato imporre la didattica a distanza per le scuole superiori». A maggior ragione oggi che il Governo «ha stanziato 360 milioni di euro per il trasporto scolastico».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Giù le mani dalle mogli degli altri»: sui muri bellanesi insinuazioni contro il maresciallo

  • Lecco si sveglia in zona arancione: ecco cosa cambia dalla "rossa"

  • Regione Lombardia, Fontana conferma: «Da domenica saremo in "zona arancione". No al "liberi tutti"»

  • Lombardia, Fontana annuncia: «Siamo in zona arancione, a breve la decisione del governo». Cosa cambia

  • Furgone si ribalta all'interno di una galleria: lunghe code sulla Statale 36, chiuso il tratto di Perledo

  • Uomo cade da scala, giovane si lesiona due dita: soccorritori in azione

Torna su
LeccoToday è in caricamento