Mandello: il dipinto con il mito Ravelli esposto fuori dalla Moto Guzzi

Da martedì 1 ottobre è ben visibile in Via Parodi: di tre metri per due, realizzato dal Gechi, raffigura l'aviatore morto nel 1919 che ispirò Guzzi, Parodi e l'aquila come simbolo

È stato collocato nel parcheggio antistante lo stabilimento di Via Parodi, per celebrare i cento anni della Moto Guzzi e diventare un simbolo della gloriosa storia della Casa dell'aquila.

Ruba proprio l'occhio il dipinto di tre metri per due realizzato su commissione del Comune di Mandello da Giovanni Trincavelli, in arte Gechi (come riporta la firma sull'opera), che immortala Giovanni Ravelli su una motocicletta. Il dipinto era stato inaugurato lo scorso 20 agosto all'officina in cui lavorava il "ferèe" Giorgio Ripamonti, in Via Cavour, per celebrare i cento anni del prototipo Guzzi-Fasoli dal quale, nel 1919, ebbe inizio la gloriosa storia dell'azienda mandellese.

Tutti pazzi per le Guzzi: folla al motoraduno internazionale

Ravelli ha una grande importanza in questa storia: proprio lui, bresciano, motociclista e aviatore, avrebbe dovuto essere il pilota ufficiale della Guzzi nelle corse, ma un incidente aereo l'11 luglio del 1919 lo strappò alla vita. Per ricordarne la memoria venne scelta l'aquila come simbolo della Moto Guzzi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da martedì 1 ottobre il dipinto del Gechi fa bella mostra di sé all'esterno dell'azienda, per ricordare a tutti, mandellesi, turisti e appassionati, l'origine del mito. A breve il Comune completerà l'installazione con una targa ufficiale e una cerimonia di inaugurazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viveva legata a un calorifero: le guardie ecozoofile salvano il pitbull Maya

  • Covid-19, la Asst Lecco fa chiarezza: al momento terapie intensive vuote

  • Covid-19, nuova ordinanza regionale: nuove regole per bar e ristoranti, "stop" alle competizioni dilettantistiche da contatto

  • Il governatore Fontana firma l'ordinanza: stop a movida e allo sport dilettantistico

  • Covid-19, i numeri del "Manzoni": occupato l'ottanta per cento dei posti nei reparti ad-hoc. Piena la terapia intensiva

  • Offerte di lavoro, Sport Specialist assume personale nel Lecchese: come candidarsi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento