rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Attualità Via Carlo Mauri

Ragni: disperse sul Pizzo Badile le ceneri di Matteo Bernasconi

Domenica 5 luglio i Ragni di Lecco sono saliti sulla cima simbolo delle montagne del Masino Bregaglia per spargere le ceneri di Matteo Bernasconi

Giornata fortemente emotiva, quella di domenica, per i Ragni di Lecco. Il 5 luglio, infatti, i "Maglioni Rossi" si sono recati sul Pizzo Badile, in Val Bregaglia, al confine tra l'Italia e la Svizzera, e sulla cima del monte hanno disperso le ceneri di Matteo Bernasconi. Il 38enne alpinista è deceduto lo scorso 13 maggio a causa di una tragica fatalità, travolto da una valanga nel Canale della Malgina, sul Pizzo del Diavolo in Valtellina.

"Giornata al Badile a ricordo del Berna. Dispersione delle ceneri sulla cima. Complimenti al ragno quasi ottantenne Bosisio detto Bis che, dopo aver dormito in furgone ai Bagni di Masino, e? salito fino all’attacco del Badile e risceso in valle".

«Nello scorso weekend abbiamo voluto salutare a nostro modo il nostro socio, amico e compagno di cordata Matteo Bernasconi, tragicamente scomparso lo scorso 12 maggio in un incidente di scialpinismo - spiegano i Ragni di Lecco -.Accolti da due meravigliose giornate nelle quali le montagne del Masino sembravano partecipare alla nostra emozione, presentandosi al meglio nella loro selvaggia bellezza, siamo saliti al rifugio Gianetti, dove tanti dei nostri soci hanno pernottato, e da lì, domenica mattina, abbiamo raggiunto la cima del Pizzo Badile, per spargere le ceneri del Berna. È stato un piacere e un onore condividere con lui anche questa scalata, ed è stato ancora più bello farlo nel modo che a lui piaceva: in allegria, con un bel gruppo di amici uniti dalla stessa passione. Lo abbiamo salutato lì, su una delle montagne che lui più amava e che ha significato tanto nella storia dei Ragni, ma siamo certi che lo ritroveremo sempre legato alla nostra corda, sulle vette più belle e difficili del mondo».

Il profilo di Matteo Bernasconi

Classe 1982, originario di Como, Bernasconi faceva parte dei Ragni Lecco dal 2003; nel 2011 era diventato Guida alpina.

Appassionato di montagna in ogni sua espressione, dall'arrampicata al ghiaccio all'alpinismo e allo sci, aveva partecipato a tutte le spedizioni dei "Maglioni Rossi" in Patagonia, in tutto sette dal 2006 al 2013, con l'apertura di diverse nuove vie e momenti comunque indimenticabili come l'avventura, complicatissima, del 2012 sulla parete Ovest della Torre Egger con Matteo Della Bordella, quando i due furono costretti a desistere a pochi metri dal traguardo.

Numerose sono le attestazioni di cordoglio che in questi minuti si stanno susseguendo per Matteo, conosciuto e stimato nel Lecchese per le sue imprese in montagna e non solo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragni: disperse sul Pizzo Badile le ceneri di Matteo Bernasconi

LeccoToday è in caricamento