rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Attualità Via Giuseppe Bovara

Luoghi del Cuore FAI: le mura e i sotterranei di Lecco chiudono con 2250 voti

Soddisfatta del risultato la delegazione FAI di Lecco, che sottolinea anche gli altri ottimi punteggi ottenuti in provincia

Con la pubblicazione della Classifica definitiva del X Censimento dei Luoghi del Cuore FAI avvenuta lo scorso 25 febbraio si conclude un percorso iniziato in maggio che ha visto la Delegazione FAI di Lecco impegnata nel sostenere la candidatura delle Mura e dei Sotterranei di Lecco. Il risultato ottenuto, con il raggiungimento del 200° posto nella classifica nazionale con 2250 voti raccolti, è motivo di grande orgoglio per la città, che ha dimostrato tenere a cuore la causa del restauro e della valorizzazione di questo importante scrigno di storia. Un risultato insperato, date le condizioni in cui è stata portata avanti la raccolta firme, in piena pandemia, e data la concorrenza di numerosi altri luoghi dal grande potenziale presenti su tutto il territorio nazionale, ma anche nel capoluogo lecchese, tra cui la Villa Manzoni.

Giornate FAI Autunno_Lecco_2020 (4) sotterranei-2

«Un enorme ringraziamento va attribuito a tutti coloro i quali ci hanno supportato votando e condividendo la nostra campagna – dichiara Alessandro Possenti, Capogruppo del FAI Giovani di Lecco – ma soprattutto ai nostri volontari, giovani e meno giovani, che hanno profuso e moltiplicato le loro energie animati dal grande amore per il proprio territorio».

Fondamentale adesso sarà, anche dopo il grande successo riscosso dall’ultima apertura delle Mura e dei Sotterranei durante le passate Giornate FAI d’Autunno, rendere fruibile questo bene a tempo continuato e per l’intera cittadinanza, segnando un passo in avanti nella valorizzazione dell’identità culturale della città.

«Splendido risultato»

«Siamo convinti che il Comune, dopo questo splendido risultato, saprà prendere in considerazione l’attenzione che i cittadini hanno riservato a questo bene, compiendo quegli interventi urgenti necessari alla sua salvaguardia e ponendo fine quanto prima ad un periodo ormai ventennale di abbandono», dichiara Gaetana Santini, Capodelegazione del FAI di Lecco.

Vanno rimarcati anche gli ottimi risultati ottenuti da altri luoghi della nostra provincia che hanno contribuito a rendere la campagna del FAI un’importante occasione per riscoprire e promuovere la straordinarietà del territorio lecchese. In particolare, il borgo di Corenno Plinio, alla sua seconda partecipazione al Censimento dei Luoghi del Cuore FAI, ha ottenuto una straordinaria 68° posizione in classifica con ben 5370 voti, seguito dal Molino Maufet di Colico, aperto in occasione delle Giornate FAI d’Autunno 2018, 188° con 2385 voti.

LUOGHI DEL CUORE FAI (4)-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luoghi del Cuore FAI: le mura e i sotterranei di Lecco chiudono con 2250 voti

LeccoToday è in caricamento