rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Attualità

Dopo la pandemia le famiglie si sentono più sole, a Lecco un servizio per aiutarle

Sottoscritta una collaborazione tra i consultori famigliari di Asst e il Centro per le famiglie del Comune. "L’obiettivo? Rispondere in modo continuativo ai bisogni della neogenitorialità"

Sottoscritto da Asst e Comune di Lecco l’accordo di collaborazione a supporto del progetto per un'efficace sinergia tra i consultori dell’azienda ospedaliera e il Centro per le Famiglie comunale. L’obiettivo è quello di rispondere in maniera integrata e continuativa ai bisogni della neogenitorialità, evitando che ci siano vuoti e interruzioni nell’accompagnamento dalla gestazione alla prima infanzia.

"Gli operatori sanitari del Consultorio e le educatrici dei Servizi Infanzia del Comune di Lecco, dopo la pandemia, hanno rilevato una forte solitudine delle famiglie - spiegano i promotori del servizio - L'incontro di questi sguardi ha sollecitato l'importanza di unire le competenze in un'ottica preventiva che coinvolga l'intera comunità per creare reti sempre più articolate e ricche rivolte al sostegno della genitorialità in un'ottica di welfare di comunità".

Il covid ha avuto ricadute pesanti sulla vita sociale e ha aggravato la sensazione di fragilità

Nella costruzione di una nuova famiglia i neogenitori possono trovarsi in una condizione di spaesamento e difficoltà nel prendere decisioni e nell’orientarsi rispetto alla cura del bambino e a tutto ciò che lo riguarda. Sono spesso esposti a giudizi che minano la sicurezza nelle scelte, o ricercano supporto e consigli attingendo a fonti informative non sempre certificate e attendibili. "La pandemia ha avuto ricadute molto pesanti sulla vita sociale e ha aggravato la sensazione di fragilità per alcune famiglie".

Il progetto siglato da Asst e Comune ha lo scopo di integrare gli interventi di “Promozione della salute, dalla gravidanza ai primi mille giorni del bambino” offerti dal Consultorio Familiare di Lecco e la cultura dell'infanzia promossa dal Centro per le Famiglie del Comune di Lecco “Dire, fare, giocare...” al fine di migliorare, sul territorio lecchese, l’offerta rivolta ai genitori e ai bambini nei primi anni di vita in un’ottica di integrazione fra ambito sociosanitario e ambito educativo.

Paolo Favini: "Valorizziamo le specificità, le competenze e le risorse dei due servizi"

"Sono lieto dell’accordo fra la nostra azienda e il Comune di Lecco teso a rendere più efficaci e utili i servizi alle famiglie sul territorio, tanto necessari in questo momento storico - dichiara Paolo Favini, Direttore Generale Asst Lecco - Insieme diventiamo comunità educante per aiutare i nostri cittadini ad uscire dalle proprie solitudini. Intendiamo valorizzare le specificità, le competenze e le risorse dei due servizi, promuovendo in tal modo la conoscenza dei temi legati alla salute mamma-bambino come occasione per offrire strumenti per operare scelte consapevoli e quindi più solide e coerenti nel tempo. La collaborazione fa emergere come le specificità dei due servizi possano integrarsi ed essere risorsa l'uno per l'altro”.

Alessandra Durante: "Costruire una città amica dei bambini significa aiutare anche degli adulti"

"Come Amministrazione abbiamo fin dall'inizio riservato un ruolo prioritario alla valorizzazione della famiglia, come pilastro sul quale si fonda l'intera comunità - sottolinea Alessandra Durante, Assessore alla Famiglia e ai Giovani del Comune di Lecco - Costruire una città amica dei bambini e degli adolescenti significa prendersi cura anche degli adulti di riferimento, a partire proprio dai genitori. Sempre più genitori, infatti, desiderano vivere con consapevolezza il rapporto con i propri figli. Il lavoro quotidiano del nostro Centro per le Famiglie e i nuovi percorsi, realizzati in collaborazione con Asst, hanno come obiettivo proprio la condivisione di opportunità di crescita, all'interno delle quali i genitori possono scoprire nuovi approcci e sviluppare un proprio stile educativo, libero da pregiudizi e condizionamenti limitanti, grazie al supporto di professionisti competenti. Liberare il potenziale positivo in famiglia contribuisce ad aumentare il benessere del singolo che si trasforma in benessere dell'intera comunità".

In cosa consiste il progetto

"Lavorare in un sistema integrato è un elemento fondamentale in funzione dell'ottimizzazione delle risorse e degli spazi, la contaminazione reciproca arricchisce le competenze professionali, creando continuità ed evitando la frammentazione delle proposte" - precisano quindi i promotori dell'accordo.

Le famiglie che vivranno questo percorso con bimbi molto piccoli avranno la possibilità di conoscere da vicino le proposte del Centro, sentendosi parte di un sistema più ampio e di partecipare alle proposte di gruppo, le passeggiate, le aperture, le iniziative sul territorio e gli incontri a tema per i genitori. Il progetto si sviluppa nell’integrazione e miglioramento dell’offerta dei servizi sul territorio del comune di
Lecco, rivolta a genitori e bambini nei primi anni di vita:

  • Incontri dopo il parto con gruppi di genitori sui temi delle buone pratiche per promuovere le competenze genitoriali e la salute dei bambini.
  • Incontri sullo svezzamento e alimentazione del bambino (4°-6° mese del bambino).
  • Incontri inerenti il gioco, la sicurezza in casa e la disostruzione, l’alimentazione, il sonno, la lettura ad alta voce (7°-9° mese del bambino).

Attraverso l’accordo di collaborazione, il Servizio Consultori Familiari, all’interno del progetto “Family Power” Dgr 2315/19, ha inoltre organizzato presso il Centro per le Famiglie anche delle attività di gruppo. Un primo percorso ha visto l’organizzazione di incontri finalizzati a sostenere le capacità genitoriali durante la specifica fase di crescita adolescenziale (14-17 anni) condotti da operatori qualificati (psicologa- psicoterapeuta e assistente sociale).

Il secondo gruppo in partenza è rivolto alle mamme e alle figlie preadolescenti (9-11 anni). Gli incontri sono
condotti da una psicologa-psicoterapeuta e da un operatore sanitario (ostetrica o infermiera) con la finalità di agevolare la relazione mamma-figlia e la conoscenza dei cambiamenti fisici ed emotivi che le bambine vivono in questa fascia d’età.

Il Centro per le Famiglie, sito a Lecco in via Fra’ Galdino 7, sarà sede di incontri sull'allattamento al seno per la formazione di un gruppo di "mamme peer", mamme alla pari, e altre iniziative rivolte a genitori in attesa e neogenitori. Per rimanere aggiornati sulle iniziative è possibile seguire la pagina Facebook del Centro: https://it-it.facebook.com/centroperlefamiglielecco/

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo la pandemia le famiglie si sentono più sole, a Lecco un servizio per aiutarle

LeccoToday è in caricamento