Le sorelle Fanchini testimonial della Camminata dell'amicizia

Nadia ed Elena Fanchini, campionesse dello sci alpino, promuovono l'edizione 2020 dell'iniziativa benefica, la prima dalla scomparsa del suo mentore Felicino Redaelli

 

Nadia ed Elena Fanchini, campionesse dello sci alpino, sono le testimonial della Camminata dell'amicizia 2020, che quest'anno andrà in scena per la prima volta senza il suo simbolo, Felicino Redaelli, scomparso lo scorso novembre. Le Fanchini infatti sostengono la marcia non competitiva organizzata dal Gruppo Amici, che si terrà domenica 29 marzo a Bosisio Parini.

Lutto: addio a Felicino Redaelli, anima della Camminata dell'amicizia

Le sorelle di Montecampione hanno voluto salutare gli amici della Camminata, giunta alla sua 47° edizione, con un videomessaggio. «È la prima Camminata senza Felicino Redaelli, storico ideatore della manifestazione - dice Laura Baroffio, responsabile operativa del Polo di Bosisio Parini - Per 46 anni Felicino è stato l'anima e il cuore dell'iniziativa, con la sua capacità di aggregare tanti amici per garantire uno svolgimento sicuro ed efficiente dell'evento e soprattutto con l'entusiasmo e l'intraprendenza di raggiungere personaggi dello sport e dello spettacolo. Lo ricorderemo quel giorno e aspettiamo tanti amici a essere con noi per sostenere i progetti che grazie alla Camminata si potranno realizzare: le attività di Ovci nel Sud del Mondo, il pellegrinaggio a Loreto e i tanti progetti del Polo di Bosisio Parini».

L'organizzazione della marcia non competitiva spetta ora ad un altro "amico", Giovanni Brambilla, braccio destro di Felicino nelle passate edizioni.

Potrebbe Interessarti

Torna su
LeccoToday è in caricamento