Il Fantacalcio diventa solidale: i montepremi donati all'Asst Lecco per la lotta al Coronavirus

Il gioco tanto amato dagli italiani ha permesso di raccogliere dei fondi da donare all'Azienda sanitaria

Il Fantacalcio non ha mezzi termini: o lo ami o lo odi, anche se poi ci giochi ogni anno. Ma, aldilà dei sentimenti, è bello portare agli onori della cronaca l'iniziativa presa da vari appassionati della provincia di Lecco, fantacalcisti convinti che hanno deciso di devolvere in beneficienza il montepremi delle loro leghe private. La causa, come potrete immaginare, è attualissima e bisognosa di un supporto costante, economico e non solo: parliamo della lotta al Nuovo coronavirus combattuta all'interno dei presidi ospedalieri dell'Asst Lecco, Azienda sanitaria che gestisce le strutture lecchesi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come abbiamo benvolentieri appreso, infatti, vari gruppi di praticanti del Fantacalcio hanno lì destinato le loro vincite, anche nell'ordine dei duemila euro per una sola Lega, contribuendo anche finanziariamente alla causa ospedaliera, che vede coinvolti centinaia di operatori sanitari ogni giorno, ora, minuto. Rimangono aperti, nel frattempo, tutti i canali per la donazione di cui vi abbiamo dato conto in questi giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba ha fretta di nascere, donna partorisce nel tunnel del Monte Barro

  • Olginate: trovato in fin di vita, ciclista muore lungo l'alzaia

  • Giornata flagellata dal maltempo: una quarantina di interventi nel territorio

  • «La vostra sanità funziona e ci ha aiutati», ristoratori egiziani devolvono nuovamente il loro incasso all'ospedale

  • Coronavirus, il punto: nessun caso di positività nel Lecchese, boom di guarigioni

  • Un panino di due metri e un "bollicine" di 9 litri, festa a San Giovanni per il barista Willy

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento