Scioperi del 7 marzo 1944: lavoratori ricordati dai sindacati con una corona di fiori

Una delegazione ha depositato l'omaggio floreale di fronte al monumento

Cgil Lecco, Cisl Monza Brianza Lecco, Uil del Lario, Comune di Lecco, Provincia di Lecco e Anpi provinciale hanno ricordato con una corona di fiori i 26 lavoratori lecchesi deportati nel lager di Mauthausen a seguito degli scioperi del 7 marzo 1944, di cui Pino Galbani ne fu testimone fino alla sua morte avvenuta nel 2016.

I fiori sono stati depositati nella mattinata di sabato ai piedi del monumento all'interno del Parco 7 marzo 1944 e davanti alla lapide di via Castagnera, fuori dall'istituto Bertacchi, luogo in cui avvenne la deportazione.

La manifestazione inizialmente prevista per lunedì 9 marzo - per il 76° anniversario del sacrificio dei lavoratori lecchesi per la libertà e il riscatto dell'Italia della dittatura fascista - è invece rinviata a data da destinarsi a causa dell'emergenza Coronavirus.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Valgreghentino: giovane giardiniere muore travolto da un escavatore

  • Tragedia nel Comando della Polizia Locale: colpo di pistola, muore un giovane agente

  • Le regole per Natale 2020: cosa succede con gli spostamenti tra regioni, il coprifuoco e il cenone

  • Coronavirus, la Lombardia chiede la zona arancione dal 27 novembre

  • «Ho investito in sport e prevenzione, sbagliato il lockdown nei confronti di attività come la mia»

  • Controlli anticovid nel Lecchese: due esercizi lecchesi vengono chiusi, nove i cittadini sanzionati

Torna su
LeccoToday è in caricamento