rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Attualità

Formigoni esce dai domiciliari: farà l'insegnante d'italiano per suore straniere

A deciderlo il tribunale di Sorveglianza di Milano, che gli ha concesso l'affidamento in prova

L'ex presidente della Lombardia, Roberto Formigoni ha ottenuto l'affidamento in prova ai servizi sociali. Grazie alla decisione del tribunale di Sorveglianza di Milano, esce dalla detenzione domiciliare in cui si trovava da quando era stato condannato a 5 anni e 10 mesi per corruzione nell'ambito della vicenda Maugeri-San Raffaele.

In base a quanto trapelato - e come riportato dai colleghi di MilanoToday - all'ex governatore, 75 anni e originario di Lecco, è stato concesso di insegnare italiano, come da lui richiesto, alle suore straniere dell'istituto Piccolo Cottolengo Don Orione. A Formigoni rimane circa un anno di pena residua, che potrà scontare in affidamento in prova.

Nel 2019 l'ex politico era stato condannato per corruzione. Secondo la procura aveva intascato delle tangenti in cambio di concessioni all'ospedale San Raffaele e alla Fondazione Maugeri, che erano stati favoriti con una serie di delibere approvate dalla Regione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Formigoni esce dai domiciliari: farà l'insegnante d'italiano per suore straniere

LeccoToday è in caricamento