Fusione dei Comuni: cento sindaci firmano per incentivarle. Ci sono anche Lecco, Bellano, La Valletta Brianza, Morterone, Valvarrone e Verderio

Anche i primi cittadini Brivio, Rusconi, Trabucchi, Invernizzi, Buzzella e Manega hanno sottoscritto il documento indirizzato al premier Conte

Virginio Brivio, sindaco uscente di Lecco

Sono più di cento i Sindaci che sostengono l'iniziativa del Coordinamento Nazionale per le Fusioni tra Comuni, che chiede fondi maggiori rispetto a quelli previsti attualmente. Tra di loro ci sono anche sei primi cittadini del Lecchese, ovvero i rappresentanti di Lecco, Bellano, La Valletta Brianza, Morterone, Valvarrone e Verderio. Il documento consegnato al premier Giuseppe Conte vede firme eccellenti: si va da Dario Nardella, sindaco di Firenze, ad Antonella Invernizzi, prima cittadina di Morterone, il comune più piccolo d'Italia con i suoi 36 abitanti.

«Chiediamo a Giuseppe Conte d'implementare i contributi incentivanti per le fusioni tra comuni previsti nella legge Delrio - dichiara Antonello Barbieri, presidente del comitato per le fusioni, in una nota -. Questo determinerebbe una decisa accelerazione delle fusioni nel Paese e quindi meno spese per lo Stato e più servizi per i cittadini». Barbieri infine, sottolinea come: «La razionalizzazione del governo dei territori sia in perfetta sintonia con gli obiettivi che ispirano i principi dell'imponente piano di sostegno alla nostra economia messo in campo dall'Europa, il cosiddetto #NextGeneration E.U., e, quindi,non aiuti a pioggia ma riforme strutturali in grado di semplificare e rendere piu efficienti le strutture di governo e la burocrazia».

firma sindaci fusione comuni settembre 2020-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Covid: a San Girolamo chiese chiuse e Padri Somaschi in quarantena

  • Oggi a Villa San Carlo i funerali Ugo Gilardi, «Un ragazzo d'oro»

  • Lecco si sveglia in zona arancione: ecco cosa cambia dalla "rossa"

  • Regione Lombardia, Fontana conferma: «Da domenica saremo in "zona arancione". No al "liberi tutti"»

  • Lombardia, Fontana annuncia: «Siamo in zona arancione, a breve la decisione del governo». Cosa cambia

  • Furgone si ribalta all'interno di una galleria: lunghe code sulla Statale 36, chiuso il tratto di Perledo

Torna su
LeccoToday è in caricamento