Gattinoni: «Obiettivo riportare sui banchi il 75% degli studenti di medie e superiori»

Lecco è zona gialla, «l'attenzione rimanga alta. Con Prefettura, Provincia e istituti stiamo lavorando per trovare il compromesso tra un'entrata scaglionata dei ragazzi e le disponibilità dei mezzi»

Il sindaco di Lecco Mauro Gattinoni

Lecco è, da oggi domenica 13 dicembre, zona gialla come tutta la Lombardia. Il sindaco Mauro Gattinoni ha commentato così l'attesa svolta. «Un risultato certamente positivo, sia perché rileva un abbassamento degli indici di contagio, sia perché significa maggiori libertà personali, a partire da quelle di uscire dal proprio comune e di poter tornare a frequentare ristoranti, bar, gelaterie e pasticcerie (fino alle ore 18) - spiega il primo cittadino - Questo passaggio, frutto dei nostri atteggiamenti responsabili, significa però continuare a mantenere quei comportamenti per salvaguardare la propria e l'altrui salute e permettere anche nei prossimi mesi a tutti noi di poter godere di più ampio respiro, di poter svolgere le nostre attività lavorative, di poter garantire ai bambini e ai ragazzi una scuola in presenza».

La provincia di Lecco è in zona gialla: ecco cosa si potrà fare

La scuola è l'argomento più caldo e delicato, nel passaggio da zona arancione a giallo, sul tavolo delle istituzioni. «Proprio su questo tema voglio informare che insieme a Prefettura, Provincia, istituti scolastici e rappresentanti del trasporto pubblico locale, il Comune è impegnato in vista del ritorno a scuola dei ragazzi delle superiori - prosegue il sindaco - È nostro il compito di riportare sui banchi almeno il 75% degli studenti delle scuole secondarie di Lecco, con l'auspicio di poter riuscire a riportarli tutti in presenza. Sappiamo bene che l'esperienza della scuola è molto di più di una nozione appresa dalla propria cameretta attraverso uno schermo e i nostri ragazzi hanno già passato gran parte di questo 2020 in didattica a distanza. Stiamo lavorando per trovare il compromesso tra un'entrata scaglionata dei ragazzi e le disponibilità dei mezzi, tenendo conto della capienza massima del trasporto e delle esigenze degli insegnanti: grazie al tavolo convocato dal Prefetto, contiamo di far sapere agli studenti e alle loro famiglie quali saranno gli orari di scuola e quelli di pullman e treni prima di Natale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Lombardia torna in zona rossa, cosa si può fare e cosa no

  • Castello, dopo mezzo secolo chiude lo storico negozio di alimentari di Rino e Grazia

  • Doppia tragedia sui monti che circondano il Lecchese: morti due uomini a Brumano e sul San Primo

  • Rintracciati i due minori che si erano allontanati dalle proprie case di Verderio e Paderno

  • Calolzio: scoperta società legata alla malavita, il Prefetto De Rosa la chiude

  • Cadavere nell'Adda: si tratterebbe della donna scomparsa due giorni fa

Torna su
LeccoToday è in caricamento