rotate-mobile
Attualità Calolziocorte

Giada conquista nuove medaglie e ora sogna le Paralimpiadi

Successo ai campionati nazionali di Massa Carrara per la calolziese Canino, vincitrice di 1 oro, 2 argenti e 2 bronzi . Il papà Elio: "Ottimo risultato dopo un inizio gara non facile, è felicissima. Complimenti a lei e a tutto il team della Rosy Dance"

Giada torna a conquistare medaglie e ora sogna le paralimpiadi. La giovane calolziese con sindrome di down è reduce da un'altra ottima prova ai Campionati Italiani di danza sportiva disputati domenica a Massa Carrara. Innanzitutto l'oro vinto con l'intera squadra della "Rosy Dance" di Villongo nella show danze di gruppo. E poi ancora due argenti e due bronzi in danze latine, danze standard e hip hop. In totale 5 allori.

Giada Canino, 16 anni, è così salita più volte sul podio della competizione organizzata dal Federazione Italiana Danza Sportiva, applaudita da papà Elio, mamma Luigia e dai compagni di squadra. "Giada ha avuto un inizio gara non semplice, nelle prime due prove di ballo era un po' agitata e non ha dato il meglio di sè - racconta Elio Canino - Poi, dopo aver ballato con la squadra paralimpica, è tornata la Giada di sempre mostrando grinta e determinazione. Alla fine ha conquistato ben 5 medaglie, era felicissima. Nell'hip hop è arrivata seconda, superata solo dalla campionessa mondiale sempre della squadra paralimpiaca. Dunque una grande soddisfazione anche qui. L'intero team di ragazzi della Rosy Dance ha portato a casa molti riconoscimenti, a partire da quello per il team più numeroso".

Medaglie-3

Forte di queste nuove medaglie, Giada sogna ora una partecipazione alla Paralimpiadi. Non alle prossime, ma almeno a quelle successive. "Nella competizione del 2024 ci sarà solo la break dance Paralimpica, e Giada negli ultimi anni si è allenata soprattutto in altre specialità - continua papà Elio - Mia figlia ha comunque questo sogno e quindi potrebbe riprendere a ballare la break dance. Ci auguriamo che dalle prossime Paralimpiadi possano esserci anche tutte le altre discipline, la federazione sta infatti lavorando per questo. In quel caso Giada avrebbe già diritto ora a partecipare per i titoli italiani che ha già conquistato".

La passione per il ballo è scoccata in Giada quando era ancora piccola. Dal 2017 ha poi iniziato a praticare la danza a livello sportivo e agonistico con impegno e continuità, compreso il periodo covid durante il quale si è allenata "a distanza". Prima le vittorie a livello regionale, poi le competizioni sempre più importanti con la Fids, fino al full di allori conquistati domenica. "Giada può vivere tutte queste emozioni anche grazie alla maestra di ballo Marianna Cadei e al suo staff della Rosy Dance - conclude Canino - Tutti insieme fanno davvero tanto per questi ragazzi con disabilità, rendendoli protagonisti di eventi importanti e orgogliosi di loro stessi. A questa scuola va dunque un grazie sincero".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giada conquista nuove medaglie e ora sogna le Paralimpiadi

LeccoToday è in caricamento