Il contagio corre più forte, salta la Half Marathon di Lecco

Annullata la corsa del 1° novembre. Straniero: «Sicurezza e serenità non fanno più parte di questo maledetto periodo della nostra vita», la dirompente avanzata della pandemia in Lombardia ci costringe a gettare la spugna»

Il tentativo è stato fatto, ma l'epidemia di Covid-19 non lascia scampo alle speranze, proprio a pochi giornio dal traguardo. Dopo il rinvio dello scorso marzo, per la Lecco Half Marathon era tutto pronto per l'appuntamento del 1° novembre, ma l'evoluzione dei contagi in Lombardia e le necessarie disposizioni prese dalla Regione hanno via via reso impossibile poter allestire l'evento.

«L'evento doveva contribuire alla ripartenza del podismo nazionale in piena sicurezza e serenità - sottolinea l’organizzatore della Spartacus Events Renzo Straniero - Purtroppo la dirompente avanzata della pandemia in Lombardia ci costringe a "gettare la spugna" poiché ormai sicurezza e serenità non fanno più parte di questo maledetto periodo della nostra vita».

La carica dei mille alla Maratonina Città di Lecco, vince l'atleta keniota Mwangi Joel Maina

È una decisione sofferta ma inevitabile, quella di Spartacus Events, che va soprattutto intesa come un sensato atto di responsabilità e senso civico nel rispetto dei numerosi nuovi contagiati, ricoverati in terapia intensiva, deceduti, e altresì un segnale di vicinanza alle nuove misure restrittive emanate dal Governo e Regione Lombardia atte a prevenire ogni tipo di affollamento. È chiaro che nella situazione che si sta vivendo viene a mancare lo spirito giusto per affrontare una gara che, sottolineano gli organizzatori, sarebbe stata allestita nel pieno rispetto delle normative vigenti in tema di prevenzione e sicurezza, con tutte le regole del caso.

La Lecco Half Marathon però non si arrende ed è proiettata verso il 7 marzo 2021: la gara è già stata inserita nel calendario nazionale della Fidal e tutti coloro che si erano iscritti per il 1° novembre avranno la quota congelata per la gara prevista fra cinque mesi. La speranza è che per allora la situazione sia migliorata e si possa finalmente tornare a correre sulle rive del Lago di Como.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Giù le mani dalle mogli degli altri»: sui muri bellanesi insinuazioni contro il maresciallo

  • Lecco celebra il patrono San Nicolò

  • Lecco si sveglia in zona arancione: ecco cosa cambia dalla "rossa"

  • Covid, Lombardia verso l'entrata in "zona gialla": cosa cambia

  • Due incidenti distinti alla stessa ora lungo la Statale 36, deceduto un 56enne

  • De Capitani: «Il Dpcm sul Natale divide l'Italia in due. Voglio vedere chi avrà il coraggio di multare»

Torna su
LeccoToday è in caricamento